Tensione per l'approvazione del piano triennale delle opere pubbliche a Palermo, Cisl: "Preoccupati, chiediamo responsabilità" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Tensione per l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche a Palermo, Cisl: “Preoccupati, chiediamo responsabilità”

di
12 Novembre 2021

Il gesto di occupare Sala delle Lapidi da parte della minoranza del consiglio che però oggi sostiene il sindaco, è certamente una manifestazione da considerare con grande rispetto perché accende i riflettori contro lo stallo del consiglio comunale che continua a non approvare il piano triennale delle opere pubbliche. Se si analizza dal punto di vista politico, però, anche la scelta della maggioranza che oggi è opposizione al sindaco, di esprimere il dissenso facendo mancare il numero legale per le sedute del consiglio, è un atto tipico della contrapposizione politica. Il punto è che l’argomento scelto per acuire queste differenze in questo caso è fortemente strategico per il futuro di una città ormai allo sbando”. Ad intervenire cosi è il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana.

Allora ribadiamo la nostra richiesta di Responsabilità: alla maggioranza che oggi è opposizione di rivedere le proprie posizioni e consentire al consiglio comunale di procedere in tempi brevissimi al varo del piano triennale delle opere pubbliche, se è il caso anche con le modifiche necessarie; al sindaco e alla sua giunta di prendere atto del fatto che la condizione politica vissuta oggi è completamente diversa da quella di inizio mandato e che dunque serve mettere in campo una forte capacità di ascolto e dialogo per il bene della città”.

Tutto ciò in un momento cruciale per le amministrazioni comunali, come ribadito ieri dal presidente del Consiglio Draghi rivolgendosi ai sindaci, e parlando del PNRR precisando che il Piano è nelle mani dei primi cittadini. Questo non fa altro che aumentare le nostre preoccupazioni. Se l’amministrazione comunale di Palermo non riesce a portare avanti da anni ormai uno strumento ordinario fondamentale per il futuro della città, come potrà gestire lo straordinario che viene dal Piano di Ripresa e Resilienza?”.

La Piana conclude “se così non sarà, se non si procederà con responsabilità e innovazione, a pagarne il prezzo carissimo saranno i nostri giovani, le tante famiglie in difficoltà, i disoccupati che non vedono futuro e questo è il momento giusto per agire affinché tutto questo non accada”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.