23 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.42
Catania

operazione della polizia di stato

Tentato omicidio: arrestato a Catania il killer della bicicletta| Video

21 Luglio 2018

E’ stato arrestato dalla Polizia di Stato a Catania il 52enne Alfio Sanfilippo, ritenuto esponente della cosca Cappello-Bonaccorsi, pregiudicato e sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza con l’accusa di tentato omicidio con l’aggravante di avere agito con premeditazione e di aver commesso il fatto per motivi futili.

Il 23 giugno, a seguito di una lite tra il genero del pregiudicato che doveva riparare lo scooter della moglie e il meccanico, Sanfilippo si sarebbe recato in officina per sparate al meccanico di San Cristoforo, in via De Lorenzo, dopo avere avuto anche lui un’accesa discussione con la vittima. Quest’ultima accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele ha riportato una ferita penetrante all’emotorace sinistro – addome arto superiore sinistro ed è stata sottoposta ad intervento chirurgico, in prognosi riservata.

Gli uomini della squadra mobile, avviate immediatamente le indagini, grazie un sistema di videosorveglianza vicino l’officina di via De Lorenzo e visionando le immagini hanno notato e riconosciuto Alfio Sanfilippo, a bordo di una bicicletta, seguito da un giovane su uno scooter Sh 150 bianco, intestato proprio alla figlia del pregiudicato. Nei fotogrammi analizzati dai poliziotti si vede Sanfilippo impugnare un’arma. I poliziotti hanno dunque perquisito l’abitazione del 52enne trovando sul terrazzo gli abiti che indossava nelle immagini registrate dalle telecamere. Gli agenti, insieme al personale delle unità cinofile, hanno successivamente perquisito anche una stalla appartenente a Sanfilippo, dove hanno rinvenuto   quattro bossoli cal.38 ed una bicicletta elettrica di colore grigio scuro.

A seguito dei concordanti indizi di colpevolezza raccolti a suo carico, il 26 giugno la Procura ha emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto nei confronti di Alfio Sanfilippo.  Il 17 luglio gli uomini della sezione reati contro la persona hanno rintracciato il pregiudicato a Brucoli – frazione di Augusta, nei pressi della locale casa di reclusione, dove stava per costituirsi. Alfio Sanfilippo è stato rinchiuso nel carcere di Siracusa. Il 20 luglio, in sede di convalida del fermo, il Gip del tribunale di Siracusa ha disposto la custodia cautelare in carcere.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.