Termini Imerese: dall'UE ok al piano da 3,5 milioni al gruppo Blutec :ilSicilia.it
Palermo

Crisi società mette a rischio oltre 1000 posti di lavoro

Termini Imerese: dall’UE ok al piano da 3,5 milioni al gruppo Blutec

di
28 Agosto 2020

La Commissione europea ha approvato il piano italiano per la garanzia pubblica da 3,5 milioni di euro al gruppo Blutec e la sua controllata Ingegneria Italia, che producono componenti per autoveicoli. Le società sono in amministrazione straordinaria.

L’aiuto fornirà liquidità per le esigenze immediate, consentendo di accedere a finanziamenti per decontaminare alcune unità produttive da amianto e altre sostanze pericolose.

L’Italia si è impegnata a garantire che, dopo sei mesi, il prestito venga integralmente rimborsato o che la garanzia sia estinta, oppure che i beneficiari intraprendano una ristrutturazione o siano liquidati.

La Commissione ha dato l’ok all’aiuto di Stato anche perché ha riscontrato un obiettivo di interesse comune, visto che a rischio ci sono 1.100 posti di lavoro in regioni Sicilia, Abruzzo e Basilicata.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin