Termini Imerese, Regione avvia iter per mettere in sicurezza i fiumi Torto e Barratina CLICCA PER LE FOTO :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio del governatore

Termini Imerese, Regione avvia iter per mettere in sicurezza i fiumi Torto e Barratina CLICCA PER LE FOTO

di
27 Gennaio 2022

GUARDA LA GALLERIA IN ALTO

Con una lettera inviata a tutte le strutture competenti della Regione Siciliana, il governatore Nello Musumeci ha avviato l’iter per la messa in sicurezza dei fiumi Torto e Barratina che attraversano il centro abitato di Termini Imerese. L’intervento rientra nel Piano disposto nel 2018 dal governo regionale per la pulitura dei corsi d’acqua suscettibili di esondazioni. E proprio in quest’area le piogge abbondanti, anche recentissime, hanno provocato tanti danni e disagi.

«Gli allagamenti che in inverno si ripetono puntualmente a causa della mancata manutenzione di questi due corsi d’acqua  – sottolinea Musumeci – continuano a devastare le colture e a paralizzare la viabilità. Ho disposto un sopralluogo da parte dei tecnici del nostro Ufficio speciale per la progettazione che adesso stanno elaborando la documentazione necessaria da trasmettere alla Struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico. A breve sarà dunque possibile indire la gara  per redigere il progetto esecutivo e, subito dopo, quella per affidare i lavori di pulizia e sistemazione di alvei e argini. Provvederemo a stanziare anche le risorse necessarie, quantificate in circa quattro milioni di euro».

Musumeci ha allertato l’Autorità di Bacino affinchè assicuri «tutto il supporto utile finalizzato al conseguimento dei nulla osta e dei pareri necessari per l’approvazione del progetto», mentre ai dipartimenti regionali Tecnico, della Protezione civile, dell’Ambiente e dello Sviluppo rurale è stata sollecitata «l’adozione di tutte le misure e provvedimenti di competenza finalizzati a un rapido rientro dallo stato di crisi determinato dai fenomeni alluvionali».
 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.