Terrasini, rapina in banca a mano armata: cinque fermati dalla polizia :ilSicilia.it
Palermo

IL FATTO

Terrasini, rapina in banca a mano armata: cinque fermati dalla polizia

di
2 Maggio 2022

La polizia ha fermato cinque persone per la rapina ai danni dell’agenzia della Credem di corso Vittorio Emanuele, a Terrasini, nel Palermitano. I rapinatori avrebbero usato un taglierino e una ventina di fascette da elettricista per immobilizzare clienti e dipendenti, prima di fuggire con 104 mila euro. Sono cinque i palermitani fermati dalla polizia e portati in carcere su disposizione del gip. Si tratta di Francesco Cardella, 67 anni; Antonio Cirivilleri, 62 anni); Vincenzo Marino, 59 anni; Alessandro Santoro, detto Salvo, 42 anni; e Carmelo Tinnirello, 50 anni. Il colpo risale allo scorso 4 aprile. Tinnirello e Santoro avrebbero fatto da palo, mentre a portare a termine il piano sarebbero stati Cardella, Marino e Cirivilleri. I rapinatori avrebbero quindi minacciato e immobilizzato i presenti per 40 minuti.

Hanno svuotato la cassaforte, dentro cui c’erano 84 mila euro, e avrebbero costretto un dipendente ad eseguire dieci prelievi da duemila euro ciascuno dalle casse in rapida successione.

Nel corso delle indagini è emerso che Alessandro Santoro, coinvolto in una delle inchieste sulle bande di “spaccaossa”, fosse proprio per questo sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Cardella, invece, aveva una misura alternativa alla detenzione “con l’onere di di svolgere attività di volontariato presso un’associazione cittadina. Circostanza che – aveva ricostruito la polizia – avrebbe anche sfruttato per crearsi un alibi il pomeriggio subito dopo la rapina“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.