Terremoti: sciame sismico nella Valle del Belice :ilSicilia.it
Agrigento

a Menfi la terra ha tremato otto volte in 12 ore

Terremoti: sciame sismico nella Valle del Belice

19 Luglio 2019

Varie scosse di terremoto sono state registrate dall’Istituto Geofisico di Vulcanologia a Menfi (Agrigento), tra tra ieri sera e stamane, a pochi km dal centro abitato. Lo sciame sismico (di magnitudo variabile tra 1.4 e 2.4 della Scala Richter) è stato avvertito anche a Sciacca.

La Protezione civile di Menfi è già stata allertata. Non si registrano danni a persone o cose. Diverse persone sono uscite fuori casa.

La terra ha tremato per ben otto volte nell’arco di dodici ore la terra a Menfi, area della Valle del Belìce che non ha ancora certamente dimenticato la tragedia del terremoto devastante del 1968.

L’INGV ha registrato la prima scossa ieri sera alle 20,57, con epicentro 6 km a est del territorio comunale di Menfi. Si è trattato di un terremoto di magnitudo 2.4. Il sisma si è poi ripetuto alle 21,03 (intensità 1.4), alle 21,43 (2.2), alle 23,35 (2.1), alle 23,44 (1.3), alle 4,55 (2.0), alle 7,55 (1.2). L’ultima scossa alle 8,49 di stamattina (magnitudo 2.3).

Uno sciame sismico che è stato avvertito anche nei comuni vicini. A Menfi diverse persone sono scese in strada, soprattutto dopo la prima scossa. Tra il 15 e il 16 luglio scorsi, sempre a Menfi, erano state registrate altre due scosse, entrambe di magnitudo 2.5.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona