Terzo appuntamento de "La Domenica Favorita": in programma oltre 50 attività :ilSicilia.it
Palermo

Il 6 maggio

Palermo, terzo appuntamento de “La Domenica Favorita”: in programma oltre 50 attività

5 Maggio 2018

PALERMO. Terzo appuntamento quello del 6 maggio per  “La Domenica Favorita”, l’iniziativa che per mezza giornata chiude alle auto il grande e meraviglioso Parco, restituendolo ai cittadini che avranno la possibilità di partecipare ad oltre cinquanta attività previste: ludiche, sportive e culturali.

Palazzina CineseAnche questa settimana le famiglie potranno partecipare a numerosi eventi: dalle visite guidate della Real Casina Cinese e Villa Niscemi, 9-13; alla corsa contro la violenza sulle donne “Palermo in rosa”, con partenza prevista alle ore 10.30 dal Museo Pitrè; dall’esibizione della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri, ore 10.45, palco Museo Pitrè; alla Festa della Croce Rossa Italiana, 9.30-13.30, Piazzale dei Matrimoni; dalla Giornata della Cultura Vietnamita, che si terrà nell’atrio di Villa Niscemi, dalle 9 alle 13;  alla tavola rotonda in memoria di Francesca Morvillo sul tema Come è cambiata Palermo dopo le stragi, 11.30, Museo Pitrè, a cui parteciperanno il sindaco Leoluca Orlando ed i magistrati Alfredo Morvillo e Giuseppe Ayala.

Insomma, un ricco palinsesto per tutte le esigenze e per tutti i gusti. Per informazioni sulla viabilità CLICCA QUI.

Per la  versione “cuntata” de Le nozze di Figaro, ore 11 nel piazzale di fronte Villa Niscemi, clicca QUI.

L’elenco dettagliato di tutte le iniziative sul sito www.ladomenicafavorita.com 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.