Testimoni di giustizia, Grasso: "Tolta la scorta a Contincello? Salvini ci incontri" :ilSicilia.it
Palermo

revocata per "cessato pericolo"

Testimoni di giustizia, Grasso: “La scorta tolta a Contincello? Salvini ci incontri”

di
18 Dicembre 2018

A partire dall’ 8 dicembre gli è stata revocata la scorta per “cessato pericolo”. Lui è Vincenzo Conticello, ex proprietario di un negozio di specialità gastronomiche, testimone di giustizia e accusatore dei suoi estorsori.

Il ministro Salvini incontri noi testimoni di giustizia”, dice Valeria Grasso, testimone di giustizia e imprenditrice, che interviene sulla vicenda.

“Pur apprezzando molto l’impegno che l’attuale governo sta ponendo nella lotta alla criminalità organizzata, penso che la revoca della scorta senza alcuna notifica ufficiale, ‘a voce’ come suol dirsi, non sia un segnale incoraggiante per tutti coloro che in prima persona sono impegnati sul fronte della lotta alla mafia”.

“Così come noi imprenditori abbiamo sottoscritto con orgoglio e responsabilità le nostre denunce – aggiunge – facendo nomi e cognomi e ricostruendo circostanze, a maggior ragione lo stato quando valuta il ‘cessato pericolo’ ha il dovere di metterci altrettanto la faccia, con un provvedimento formale che ne spieghi le ragioni”.

Per questa ragione – conclude – chiedo al Ministro Salvini di incontrare noi testimoni di giustizia, proprio lui che della lotta alla mafia ne sta facendo una priorità della propria azione di governo”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.