"The Vanishing Hitchhiker": il film di Brucato ispirato alla leggenda dell'autostoppista fantasma :ilSicilia.it

“The Vanishing Hitchhiker”: il film di Brucato ispirato alla leggenda dell’autostoppista fantasma

di
18 Febbraio 2021

Il regista siciliano Rosario Brucato presenta il suo nuovo film “The Vanishing Hitchhiker” , l’opera è liberamente ispirata alla celebre leggenda metropolitana dell’autostoppista fantasma.

I fratelli Brucato sono noti per “The Different Being”, girato in parte in provincia di Palermo, che ha avuto un ottimo riscontro internazionale ed è stato distribuito da Prime Video.

In The Vanishing Hitchhiker si intrecciano vari temi come l’amore materno, la gentilezza, il soprannaturale, l’ira della giovane Shanon che tenta di sfuggire ad un destino avverso che l’ha portata via prematuramente e la suspense che domina reggendo gli altri temi.

La produzione del film è stata completata in Italia mentre la post produzione è stata ultimata anche in California e nel Minnesota.
I due attori protagonisti sono Veronica Brucato che interpreta Sharon, la giovane autostoppista, e Giuseppe Brucato nelle vesti di Franz il conducente.

I due attori sono stati coinvolti anche nella produzione come Executive Producers, mentre l’assistente alla produzione è Elio Cammarata, un giovane imprenditore della provincia di Agrigento, che affianca la R.B.Cinema dei fratelli Brucato.

Le musiche del film sono state incise a Los Angeles dalla nota musicista e compositrice giapponese Marika Takeuchi.
La color correction e la color grading sono state ultimate a Saint Paul nel Minnesota.

Il film maker, per la sua nuova opera, ha scelto un look fiabesco, che ricorda le opere cinematografiche di Tim Burton, aprendo il film in modo bizzarro con Rock and Roll americano registrato dal vivo a Los Angeles per poi immergere la storia in un’atmosfera tetra e angosciante.

The Vanishing Hitchhiker concorrerà in alcuni festival internazionali principalmente negli Stati Uniti d’America, in alcuni paesi del nord Europa e in Oriente.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin