Tigano: "Vi racconto l'impegno e le nuove sfide del Parco di Naxos-Taormina" :ilSicilia.it
Messina

intervista al direttore del parco archeologico

Tigano: “Vi racconto l’impegno e le nuove sfide del Parco di Naxos-Taormina” | VIDEO

di
16 Gennaio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il Parco archeologico di Naxos-Taormina si lascia alle spalle un 2019 caratterizzato da un impegno senza sosta e da risultati positivi conseguiti nei vari siti gestiti dall’ente culturale e si proietta adesso verso un nuovo anno, da poco iniziato con altrettanto importanti aspettative, nuove sfide e progettualità di rilievo per valorizzare i “tesori” storici del primo polo turistico siciliano ed arricchire l’offerta per i visitatori provenienti da tutto il mondo.

“Si è chiuso un anno importante e quello che inizia sarà ancora più impegnativo con tanti progetti ai quali stiamo lavorando per dare lustro al Parco di Naxos-Taormina e a questo splendido territorio – spiega in un’intervista a ilSicilia.it il direttore del Parco di Naxos-Taormina, l’archeologa Gabriella Tigano –. La punta di diamante rimane, ovviamente, il Teatro Antico, dove non soltanto ci sarà la consueta stagione degli spettacoli e dei grandi eventi, ma punteremo con determinazione sull’opportunità di intensificare la fruizione notturna del monumento. Il Teatro dispone di una meravigliosa illuminazione da vedere e da valorizzare. Per questo già da aprile cercheremo di fare tante aperture notturne, se sarà possibile e se il tempo ce lo consentirà”.

“Anche altri siti verranno utilizzati, soprattutto si aprirà finalmente il Castello di Taormina, uno spazio di una bellezza eccezionale che domina l’intera baia di Taormina e Giardini Naxos e dove ci sarà una sinergia operativa con il gestore di questo splendido sito. Valorizzeremo anche l’Odeon in collaborazione con Taormina Arte e per quanto riguarda l’Area archeologica di Naxos stiamo già lavorando per approntare una struttura all’interno del Parco e così poter fare una serie di spettacoli. Inizieremo, in collaborazione con Naxos Legge, proponendo una rilettura in chiave moderna di tragedie antiche“.

Il Parco di Naxos-Taormina punta, inoltre, sul rilancio di Palazzo Ciampoli: “Stiamo cercando di valorizzare Palazzo Ciampoli – evidenzia il direttore Tigano – in termini di fruizione continuativa del sito e prima dell’estate contiamo di inaugurare un’importante esposizione. Potrebbe essere il museo che la città di Taormina attende da tanti anni, lasciando comunque spazio anche a mostre temporanee e altre attività. È un bene di assoluto valore storico, che può rappresentare un elemento strategico nell’offerta culturale del Parco e per la Città di Taormina”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.