Toninelli torna in Sicilia per sopralluoghi nei cantieri Anas e Rfi | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Il programma della visita

Toninelli torna in Sicilia per sopralluoghi nei cantieri Anas e Rfi

di
22 Marzo 2019

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli sarà in Sicilia il 25 e il 26 marzo per effettuare dei sopralluoghi nei cantieri Rfi e Anas nella parte orientale dell’Isola. Previsti incontri a Catania e a Messina.

L’arrivo dell’esponente di governo all’aeroporto di Catania è previsto per le 11.30 del 25 marzo, quindi il trasferimento presso il cantiere Rfi di Catenanuova, in provincia di Enna, per l’avvio dei lavori di costruzione del raddoppio ferroviario della tratta Palermo-Catania. Ci sarà, dunque, la cerimonia di inaugurazione del cantiere, con il primo intervento della ruspa e un incontro con le maestranze. Qui si svolgerà il primo punto stampa.

Alle 14.10 previsto l’arrivo sull’Autostrada A19 Palermo-Catania presso il cantiere del Viadotto Morello, in provincia di Enna, in occasione del completamento dei lavori di ripristino strutturale e riqualificazione del viadotto e della riapertura al traffico della carreggiata in direzione Palermo. Quindi l’illustrazione al Ministro degli interventi di manutenzione straordinaria eseguiti da Anas sul viadotto. A questo punto il Ministro inaugurerà i lavori percorrendo in macchina la carreggiata in direzione Palermo, poi il rientro verso Catania, in località San Gregorio sulla A18 dir, per visita ai cantieri della Tangenziale di Catania.

Successivamente, sopralluogo presso il cantiere della Tangenziale di Catania e trasferimento presso il cantiere delle Gallerie Cozzi Battaglia e San Fratello sull’Autostrada Catania-Siracusa per lavori di ammodernamento gallerie e strumenti tecnologici. Alle 17.10 prevista la partecipazione al convegno “Aeroporti e aerei per la Sicilia – Nuova strategia e nuovi modelli di sviluppo”.

Alle 18 Toninelli farà punto della situazione con Rfi su mobilità ferroviaria, collegamenti con lo Stretto e piano di investimenti per la Sicilia. A seguire, briefing con Anas su cantieri visitati e su altre iniziative attivate da Anas in Sicilia e, ancora, l’incontro con il Direttore Marittimo di Catania, Contrammiraglio Gaetano Martinez, e con il Presidente dell’ADSP di Augusta-Catania, Andrea Annunziata riguardo al porto di Catania. Poi Toninelli incontrerà i parlamentari regionali del M5S.

Si passa, quindi, al programma del 26 marzo: Toninelli sarà alle 9.20 sulla Catania-Messina per un sopralluogo alla frana in località Letojanni sul tratto autostradale interessato dalla frana. Poi un sopralluogo con la delegazione Anas sulla SS114 “Orientale Sicula”, in località Capo Sant’Alessio Siculo per verificare i problemi di dissesto idrogeologico, e quindi trasferimento presso la Capitaneria di porto di Messina.

Alle 11 trasferimento alla Capitaneria di Porto e incontro con il Comandante del porto di Messina Gianfranco Rebuffat e con il Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Messina, Antonino De Simone. Infine, dopo un punto stampa previsto per le 12, l’ultimo incontro con Gianluca Ievolella, Provveditore Interregionale per la Sicilia e la Calabria per un punto sulle principali opere infrastrutturali e di collegamento della Regione Sicilia di competenza del Provveditorato.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro