Tonnara di Favignana, c'è il decreto del Ministero: si potrà tornare a pescare :ilSicilia.it
Trapani

Lo storico stabilimento potrà nuovamente essere utilizzato per la sua funzione naturale

Tonnara di Favignana, c’è il decreto del Ministero: si potrà tornare a pescare

9 Novembre 2018

Finalmente c’è il decreto del Ministero delle Politiche agricole e la tonnara di Favignana potrà presto essere utilizzata per la pesca del tonno rosso. Come era anticamente. Negli ultimi dieci anni lo stabilimento era diventato una sorta di museo di archeologia industriale. Con l’atto emanato da Roma l’azienda Nino Castiglione srl viene riconosciuta come operatore autorizzato alla gestione della tonnara. Una grande notizia per il territorio

filippo-amodeo-castiglione-tonnara-florio-favignana
Filippo Amodeo Castiglione

Un risultato ottenuto grazie alla caparbietà e all’ostinazione di questa azienda che produce tonno e che si è si è intestata la battaglia per far autorizzare la pesca del tonno rosso nella Tonnara di Favignana, e del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, che ha fatto da raccordo istituzionale con Roma. “Attendevamo il decreto da tempo – dice Filippo Amodeo, amministratore della Castiglione srl -, un risultato che ci restituisce il ruolo di attori protagonisti di questo mercato nel territorio”.

Il decreto, infatti, arriva giusto in tempo per evitare che la tonnara fosse cancellata dall’elenco di quelle autorizzate alla pesca del tonno rosso, sei in tutta Italia. Se, infatti, non fosse arrivata la comunicazione dal Ministero, difficilmente la pesca si sarebbe potuta avviare entro la fine dell’anno, termine ultimo per iniziare l’attività, pena la cancellazione dall’elenco delle tonnare autorizzate.

Adesso si attende che il Ministero determini le quote di tonno per la stagione di pesca, la quantità di pesce che si potrà pescare. Un passaggio importante: “Speriamo che da Roma si stabilisca una quota tale da poter garantire la sostenibilità del progetto, orientativamente un centinaio di tonnellate. Solo in questo caso potremo cominciare davvero a lavorare”.

cartabellotta acquacolturaPer arrivare al risultato di oggi è stato necessario un attento lavoro di cura dei rapporti istituzionali con il Ministero, che ha visto in prima linea il Dipartimento della Pesca mediterranea dell’Assessorato regionale all’Agricoltura: “Per noi è un momento di grande soddisfazione – dice il dirigente Dario CartabellottaIl tonno rosso non è soltanto un pesce, rappresenta una parte rilevante  della cultura marinara in Sicilia. Si tratta di un elemento della storia e dell’economia siciliana di enorme rilevanza, basti pensare che quando abbiamo lavorato alla relazione abbiamo rilevato che sul tonno rosso esiste tanta bibliografia quanta quella su Federico II”.

 

LEGGI ANCHE:

Tonnara di Favignana, l’assessore Bandiera: “Avamposto di identità” | Video

Tag: