Torneo Ordine degli avvocati: vince la disputa il liceo Maurolico di Messina :ilSicilia.it
Messina

"Dire e contraddire"

Torneo Ordine degli avvocati: vince la disputa il liceo Maurolico di Messina

di
12 Aprile 2022

Sarà il liceo classico Maurolico di Messina a sfidare le altre scuole del Sud Italia per entrare in finale a Roma nel Torneo nazionale della Disputa “Dire e Contraddire”, ideato dall’Ordine degli avvocati di Taranto e giunto alla II edizione.

Quest’anno ad aderire al torneo sono stati gli Ordini professionali di Messina e Palermo. Ieri la prima disputa, nell’Aula Magna della Corte d’Appello di Palermo, in cui la squadra del Maurolico “Maurodike” ha battuto quella del Garibaldi “Verba manent” sulla traccia, estratta a sorte un mese durante la presentazione, legata alla storica frase di Napoleone Bonaparte: “Ebbe voluto un Codice Europeo, una Corte di Cassazione Europea, una stessa moneta, gli stessi pesi e misure, le stesse leggi. Così avrebbe fatto dell’Europa un unico popolo”.

L’edizione 2022 del concorso vede partecipare complessivamente 1500 studenti da tutta Italia: risulterà primo il team che dimostrerà maggiori capacità di argomentare e contro–argomentare la propria tesi, attraverso un discorso efficace modulato a ritmo di ethos, logos e pathos.
L’obiettivo è far acquisire ai giovani conoscenze e tecniche argomentative e persuasive, mirando a diffondere la cultura dei valori della democrazia, dei diritti e doveri di cittadinanza e della legalità attraverso una coinvolgente disputa”.

La squadra di mauroliciani ha scelto come motto “Ubi societas, ibi ius” ed è composta dagli studenti Sara Tommasini, Claudio Messina, Giulia Bisazza, Giulia De Filippo, Gianmaria Puglisi, Giada Alimandi ed Emanuele Scaramozzino. 
Alla disputa ha presenziato il presidente dell’Ordine degli avvocati di Messina, Domenico Santoro, accompagnato dal consigliere Giuseppe Valentino. La giuria che ha giudicato la disputa era composta dal presidente dell’Ordine di Palermo Antonello Armetta, dalla vicepresidente del COA di Messina Isabella Celeste, dal componente Commissione legalità del CNF Giuseppe Condorelli. Ad occuparsi del torneo la referente Territoriale Educazione alla Legalità di Messina Isabella Barone coadiuvata  dai consiglieri Antonio Cappuccio, Frida Simona Giuffrida, Elena Florio e Antonio De Matteis e la referente del COA di Palermo per i Rapporti con gli istituti scolastici Daniela Cascio.

Particolarmente soddisfatti del risultato la dirigente scolastica del Maurolico Giovanna De Francesco e il professore Filippo Alessi che ha guidato gli studenti nella preparazione della disputa. Il prossimo appuntamento del torneo per la squadra del Maurolico sarà a breve: si scontrerà contro una squadra di Vibo Valentia e una di Trani; mentre la finale a Roma è prevista il 25 maggio.

Altrettanta soddisfazione ha manifestato il presidente Santoro per la grande prestazione della squadra del Maurolico durante il dibattito che, pur incontrando i formidabili avversari del liceo palermitano, è riuscita a riportare una vittoria che sarà di auspicio per i prossimi incontri; plaude all’operato dei docenti del liceo, della delegata Barone e di tutto lo staff consiliare. Santoro ha infine sottolineato l’ottima accoglienza e ospitalità del COA di Palermo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro