Totò Orlando: "Il Consiglio lavora bene. Approvati 340 debiti fuori bilancio" [Videointervista] :ilSicilia.it
Palermo

Delibera aziende. "Massimo impegno per approvarla in tempi brevi"

Totò Orlando: “Il Consiglio lavora bene. Approvati 340 debiti fuori bilancio” [Videointervista]

20 Ottobre 2017

Totò Orlando, veterano di Sala delle Lapidi e per la seconda volta Presidente del consiglio comunale di Palermo, parla ai microfoni de ilSicilia.it. E proprio, stamattina, Sala delle Lapidi, ha approvato 340 debiti fuori bilancio, per un importo complessivo che si aggira sui 25 milioni di euro, esaurendo l’ordine del giorno che riguarda questo tema.

“E’ un risultato positivo – ha sottolineato il presidente Orlandoper chi aspettava liquidazioni dopo un lungo iter. Tutti atti conseguenziali a sentenze del tribunale. Quindi era legittimo che i tanti cittadini, che ne avevano fatto richiesta, ricevessero quanto loro dovuto”.

Poi si è parlato anche degli equilibri politici in consiglio comunale e del lavoro svolto in aula. E, infine sulla vicenda della mancata nomina dei vertici della Rap, di cui il nostro giornale aveva ampiamente scritto, Sala delle Lapidi dovrebbe approvare la delibera sulla revisione delle partecipate, inserita all’ordine del giorno, che permetterebbe di sbloccare il tutto e consentire il via al rinnovo del cda dell’azienda “Risorse Ambiente Palermo”.

“Il consiglio comunale – ha aggiunto Totò Orlando – metterà il massimo impegno per l’approvazione della delibera che avverrà il prima possibile, anche se arrivata con un po’ di ritardo ai nostri uffici”.

 CLICCA SULL’INTERVISTA IN ALTO. GUARDA IL VIDEO

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona