Traffico di migranti e contrabbando di tabacchi: arrestati marito e moglie nel Nisseno :ilSicilia.it
Caltanissetta

il fatto

Traffico di migranti e contrabbando di tabacchi: arrestati marito e moglie nel Nisseno

di
28 Gennaio 2021

Sono stati arrestati due coniugi, a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, per aver fatto parte di un’organizzazione criminale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e al contrabbando di tabacchi.

Per i reati, commessi tra il 2017 e il 2018, sul territorio nazionale e in Tunisia, condannati a 6 anni e 8 mesi di reclusione. Disposta la misura di sicurezza dell’espulsione dal territorio dello Stato.

I poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato di pubblica sicurezza di Niscemi, ieri hanno eseguito un provvedimento restrittivo della libertà personale, emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Palermo, nei confronti di due coniugi di nazionalità tunisina. Toumi Akrem di 44 anni e Khaterchi Sarra di 36. I predetti sono stati condannati dalla Corte di Assiste di Palermo alla pena di 6 anni e 8 mesi di reclusione, confermata dalla Suprema Corte di Cassazione, per aver fatto parte di un’organizzazione criminale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e al contrabbando di tabacchi.

Entrambi, domiciliati a Niscemi, si trovavano già sottoposti a misura cautelare il primo, all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e la seconda, agli arresti domiciliari. Toumi Akrem deve scontare 3 anni, 2 mesi e 18 giorni di pena residua; Katerchi Sarra, invece, 3 anni e 9 giorni. Per entrambi è stata applicata la misura di sicurezza dell’espulsione dal Territorio dello Stato. I predetti erano stati arrestati a Menfi nel giugno del 2017 dai militari della Guardia di Finanza di Palermo, nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria, denominata “skorpion fish”, in quanto accusati di far parte di un’organizzazione criminale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e al contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

Il procedimento penale è scaturito a seguito dello sbarco clandestino avvenuto lungo la costa tra Mazara del Vallo e Campobello di Mazara, il 14 aprile 2017. Durante le fasi dell’arresto dei due coniugi era rimasto gravemente ferito un finanziere, precipitato dal soffitto di una casa. Compiuti gli atti di rito, i poliziotti hanno condotto i due arrestati in carcere, rispettivamente Toumi Akrem a Ragusa e Katerchi Sarra a Catania.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin