Tragedia a Palermo, si schianta a terra dopo un volo di sette piani :ilSicilia.it
Palermo

in via ausonia

Tragedia a Palermo, si schianta a terra dopo un volo di sette piani

di
27 Settembre 2018

Una donna di 63 anni è morta precipitando dal settimo piano di un palazzo in via Ausonia, al civico 33, a Palermo. Sul posto, scattato l’allarme, è intervenuta la polizia.

Sono in corso delle indagini per fare luce sull’episodio. Il cadavere è stato trovato nel giardinetto interno dell’edificio. La vittima, secondo le prime indiscrezioni, sembra fosse ospite di una casa per anziani che si trova proprio al settimo piano del palazzo.

Dalle prime analisi sembrerebbe che la donna sia morta alcuni giorni fa. Dopo le prime ricostruzioni, infatti, è emerso che non si avevano notizie della sessantatreenne da domenica scorsa.

A lanciare l’allarme è stato il portiere dello stabile. L’uomo, avvertendo un cattivo odore proveniente dal giardinetto, si è accorto del cadavere e ha informato la polizia. L’ipotesi privilegiata dagli investigatori è quella del suicidio.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.