8 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.22

salvati due uomini a isola delle femmine

Tragedia ad Aspra, uomo muore annegato la notte di Ferragosto

16 Agosto 2019

Un uomo di 54 anni residente a Chicago è morto annegato nel lungomare di Aspra (PA).

Antonio Badalamenti si era buttato a mare durante la notte di Ferragosto non è riuscito a tornare a riva.

Il corpo dopo lunghe ricerche è stato recuperato dagli uomini della Capitaneria di Porto che con i mezzi hanno scandagliato lo specchio d’acqua davanti al lungomare.

L’uomo in compagnia di un parente stava facendo il bagno e da principio le onde avevano travolto entrambi mettendo subito in apprensione tutti i presenti che hanno iniziato a cercarli sulla spiaggia e in mare.

Immediata è scattata la macchina dei soccorsi. Sul posto sono intervenute auto dei carabinieri, della Polizia di Stato per iniziare le immediate ricerche e due autoambulanze per il soccorso mentre sopraggiungeva anche una motovedetta della Guardia costiera.

Intervenuto anche il vice sindaco di Bagheria, Daniele Vella e il tenente responsabile della polizia municipale Salvatore Pilato che si sono recati presso la banchina del porto di Porticello dove è stato condotto l’uomo dalla motovedetta. Inutili tutte le operazioni di soccorso.

L’uomo era cianotico e non sono servite le operazioni di rianimazione. La salma è stata riconsegnata alla famiglia stamani intorno alle 4.

È una tragedia che ha funestato un giorno di festa – ha detto il vicesindaco Vella – le condoglianze di tutta l’amministrazione alla famiglia del defunto“.

Il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli si unisce al cordoglio: “Siamo vicini ai familiari in questo momento che da festa di è trasformato in tragedia dolore”.

Due giovani sono stati salvati a Isola delle Femmine. I bagnanti hanno fatto una catena umana e sono riusciti a portare a riva i due che non riuscivano a tornare in spiaggia.

 

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.