Tragedia in carcere: detenuto arrestato nell'Ennese si impicca in cella e muore :ilSicilia.it
Enna

a terni

Tragedia in carcere: detenuto arrestato nell’Ennese si impicca in cella e muore

di
8 Marzo 2022

Un uomo di 54 anni, di Enna si è impiccato nel carcere di Terni, dopo il rigetto della richiesta di scarcerazione. M. R., detenuto in attesa di giudizio, arrestato il 21 aprile dello scorso anno, nell’ambito dell’operazione antimafia della Dda di Caltanissetta “Caput silente” da tempo era depresso tanto che il suo difensore aveva presentato l’istanza di scarcerazione per “incompatibilità delle condizioni di salute con il regime carcerario” proprio per la forte fragilità psicologica del suo assistito. M. R era stato colpito da un provvedimento di custodia cautelare insieme ad altre 30 persone accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, danneggiamenti, traffico di stupefacenti.

Secondo le accuse il gruppo operava soprattutto nell’area nord dell’Ennese, tra Leonforte ed Assoro. M. R. era detenuto da 11 mesi. Venerdì il collegio penale del tribunale di Enna, richiamando il parere contrario espresso dal Pubblico ministero, aveva respinto l’istanza, ritenendo di dovere comunque acquisire, prima di revocare o modificare la misura di custodia in carcere, la copia del “diario clinico” e la relazione aggiornata della Direzione sanitaria del carcere di Terni. Il collegio aveva disposto la trasmissione dell’istanza di scarcerazione e delle certificazioni mediche allegate dal difensore, alla Direzione sanitaria del carcere di Terni per le “iniziative di sua competenza“. Il cinquantaquattrenne si è tolto la vita nella notte tra domenica e ieri.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro