Tragedia Ravanusa, indagati i vertici di Italgas :ilSicilia.it
Agrigento

il fatto

Tragedia Ravanusa, indagati i vertici di Italgas

di
1 Gennaio 2022

La magistratura procede spedita nell’inchiesta sull’esplosione dell’11 dicembre a Ravanusa in cui morirono nove persone, compresa una donna al nono mese di gravidanza e ha raso al suolo 4 palazzine e danneggiato altri 40 stabili di un intero isolato. Sono dieci, tra vertici nazionali e regionali di Italgas, gli indagati dalla Procura di Agrigento. Il fascicolo, che ipotizza i reati di disastro colposo ed omicidio colposo plurimo, e’ stato aperto come atto dovuto per eseguire la prossima settimana un incidente probatorio, quindi un atto irripetibile, nel luogo della tragedia, in via Trilussa.

“Gli avvisi di garanzia si rendevano necessari al fine di poter effettuare nel contraddittorio delle parti accertamenti tecnici non ripetibili, che si svolgeranno nei prossimi giorni per ricostruire la dinamica degli eventi. La societa’, nel prendere atto di tali provvedimenti, conferma la massima collaborazione nel corso delle prossime attivita’ a supporto agli inquirenti, come ha fatto fin dall’inizio”, ha affermato in una nota Italgas Reti. Il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, “nel confermare l’invio di dieci avvisi di garanzia nei confronti di dirigenti e tecnici della societa’ Italgas”, ha precisato a sua volta che “sono stati notificati unicamente a garanzia dei possibili indagati dovendosi svolgere accertamenti tecnici irripetibili sui luoghi, sulle reti e sui materiali degli impianti di distribuzione del metano”.

“Il collegio peritale, in particolare, coordinato dal procuratore aggiunto Salvatore Vella – ha aggiunto Patronaggio – effettuera’ operazioni di scavo, di campionamento di terre di scavo, analisi visive e strumentali, a partire dal 4 gennaio”. In particolare, si dovra’ chiarire come e perche’ si sia creata la “bolla” di metano che ha innescato la deflagrazione in via Trilussa. Secondo la Procura di Agrigento questa e’ stata prodotta da una “camera” di metano e da una casuale scintilla. “Si sta cercando di ricostruire la dinamica dell’esplosione e del successivo propagarsi della ‘palla di fuoco’ e dell’onda d’urto – aveva spiegato nei giorni scorsi il capo dei pm -. Su come e perche’ si sia creata la ‘bolla’, al momento, localizzata al di sotto o nelle adiacenze dell’abitazione al civico 65, restano i dubbi che verranno sciolti dalle investigazioni tecniche e di polizia giudiziaria”. Ma in attesa dei tempi della giustizia il sindaco di Ravanusa, Carmelo D’Angelo ha lanciato un appello: “C’e’ molta disponibilita’ da parte del governo nazionale e da parte del governo regionale . Adesso si dovra’ aprire la pagina della concretezza per dare risposte ai cittadini e comunque, se in quell’area non si potranno piu’ ricostruire gli alloggi che hanno perso, bisognera’ individuare un percorso per ridare la casa ai cittadini nel giro di un tempo ragionevole”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.