Tram Palermo, Orlando: "Nuovi cantieri entro fine 2021" :ilSicilia.it
Palermo

SI INIZIA CON LO SPOSTAMENTO DEI SOTTOSERVIZI

Tram Palermo, Orlando: “Nuovi cantieri entro fine 2021”

di
2 Marzo 2021

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità Giusto Catania hanno risposto ieri ai rilievi dell’architetto Teresa Cannarozzo, professore ordinario di Urbanistica, e di altri professionisti, che proponevano modifiche progettuali al sistema tramviario di Palermo.

Sindaco e assessore mantengono le proprie posizioni, sostenendo che, “contrariamente a quanto scritto” da Cannarozzo e da altri architetti, “il progetto è completo di tutti gli studi specialistici, redatti su solide basi scientifiche, tra cui sono compresi i piani economici e finanziari, le analisi trasportistiche, le analisi costi benefici e gli studi preliminari ambientali”.

L’amministrazione – aggiungono – ha già inviato la documentazione alla Regione per la procedura di Valutazione d’impatto ambientale. Al progetto per le linee A -B e C e parcheggi d’interscambio sono stati assegnati oltre 300 milioni e “il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, proprio apprezzando la qualità delle analisi, ha concesso il finanziamento necessario per il completamento del sistema tranviario pari a 481 milioni di euro, assegnando “il massimo punteggio consentito (300/300) all’analisi trasportistica”.

MAPPA nuove linee tram PalermoPer quanto riguarda i tracciati, Orlando e Catania ribadiscono “la necessità e l’indifferibilità del potenziamento dell’asse portante Nord Sud” e ricordano che “tra le opere della linea A rientrano estese ripavimentazioni delle sedi stradali e dei marciapiedi che eviteranno l’esecuzione, a carico del bilancio comunale, delle manutenzioni straordinarie urgenti e da più parti richieste. Non appare quindi perseguibile la proposta di procedere solo con la realizzazione delle tratte B e C rinunziando alla tratta A”.

Inoltre il documento dimostra la validità, trasportistica ed ambientale, del sistema “catenary free”, mentre per quanto riguarda le opere accessorie, ”gli svincoli di Einstein, Calatafimi e Basile le previsioni per le aree archeologiche di corso Tukory e nuovi impianti a verde rappresentano una parte qualificante dell’intero progetto”.

Ad una delle critiche più rilevanti, e cioè le gravi “carenze progettuali” relative alla gestione dei sottoservizi, sindaco e assessore rispondono che “è stata sviluppata una campagna di indagini documentale, presso tutti i gestori di reti, e sul campo con una campagna di indagini con Georadar al fine di rilevare i sottoservizi interferiti. Questa campagna, la più estesa effettuata nello ambito urbano, ha comportato la redazione di circa 3.000 profili georadar per una lunghezza complessiva di circa 120.000 metrie, inoltre, che lo spostamento dei sottoservizi deve essere eseguito dai relativi gestori cui è stato disposto, a conclusione della specifica Conferenza di Servizio indetta dall’Amministrazione Comunale, lo spostamento entro il 31 dicembre 2021”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro