Tram Palermo, Orlando: "Nuovi cantieri entro fine 2021" :ilSicilia.it
Palermo

SI INIZIA CON LO SPOSTAMENTO DEI SOTTOSERVIZI

Tram Palermo, Orlando: “Nuovi cantieri entro fine 2021”

di
2 Marzo 2021

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità Giusto Catania hanno risposto ieri ai rilievi dell’architetto Teresa Cannarozzo, professore ordinario di Urbanistica, e di altri professionisti, che proponevano modifiche progettuali al sistema tramviario di Palermo.

Sindaco e assessore mantengono le proprie posizioni, sostenendo che, “contrariamente a quanto scritto” da Cannarozzo e da altri architetti, “il progetto è completo di tutti gli studi specialistici, redatti su solide basi scientifiche, tra cui sono compresi i piani economici e finanziari, le analisi trasportistiche, le analisi costi benefici e gli studi preliminari ambientali”.

L’amministrazione – aggiungono – ha già inviato la documentazione alla Regione per la procedura di Valutazione d’impatto ambientale. Al progetto per le linee A -B e C e parcheggi d’interscambio sono stati assegnati oltre 300 milioni e “il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, proprio apprezzando la qualità delle analisi, ha concesso il finanziamento necessario per il completamento del sistema tranviario pari a 481 milioni di euro, assegnando “il massimo punteggio consentito (300/300) all’analisi trasportistica”.

MAPPA nuove linee tram PalermoPer quanto riguarda i tracciati, Orlando e Catania ribadiscono “la necessità e l’indifferibilità del potenziamento dell’asse portante Nord Sud” e ricordano che “tra le opere della linea A rientrano estese ripavimentazioni delle sedi stradali e dei marciapiedi che eviteranno l’esecuzione, a carico del bilancio comunale, delle manutenzioni straordinarie urgenti e da più parti richieste. Non appare quindi perseguibile la proposta di procedere solo con la realizzazione delle tratte B e C rinunziando alla tratta A”.

Inoltre il documento dimostra la validità, trasportistica ed ambientale, del sistema “catenary free”, mentre per quanto riguarda le opere accessorie, ”gli svincoli di Einstein, Calatafimi e Basile le previsioni per le aree archeologiche di corso Tukory e nuovi impianti a verde rappresentano una parte qualificante dell’intero progetto”.

Ad una delle critiche più rilevanti, e cioè le gravi “carenze progettuali” relative alla gestione dei sottoservizi, sindaco e assessore rispondono che “è stata sviluppata una campagna di indagini documentale, presso tutti i gestori di reti, e sul campo con una campagna di indagini con Georadar al fine di rilevare i sottoservizi interferiti. Questa campagna, la più estesa effettuata nello ambito urbano, ha comportato la redazione di circa 3.000 profili georadar per una lunghezza complessiva di circa 120.000 metrie, inoltre, che lo spostamento dei sottoservizi deve essere eseguito dai relativi gestori cui è stato disposto, a conclusione della specifica Conferenza di Servizio indetta dall’Amministrazione Comunale, lo spostamento entro il 31 dicembre 2021”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin