Trasferimenti dal canile, web indignato e arriva un nuovo appello di Licia Colò :ilSicilia.it
Palermo

I volontari di Palermo lanciano l'allarme

Trasferimenti dal canile, web indignato e arriva un nuovo appello di Licia Colò

di
16 Giugno 2017

Sono ripresi da alcune ore “sotto silenzio” i trasferimenti – alcuni volontari li chiamano “vere e proprie deportazioni” – dei cani del canile municipale di Palermo. A marzo, dopo la protesta che aveva unito animalisti e volontari contro l’affidamento degli animali ad associazioni, a loro dire non titolate,  i trasferimenti, sembravano essersi arrestati. Una vittoria dunque per quanti si erano battuti per questa causa, che in quella occasione era stata sostenuta anche da diversi rappresentanti di associazioni nazionali e animalisti assai noti, impegnati nella tutela e nella difesa degli animali, tra questi la presentatrice televisiva Licia Colò.

Nonostante  da parte del Comune sia stata avviata la procedura relativa alle adozioni incentivate, funzionali (non tutti i volontari sembrerebbero essere d’accordo) a facilitare i lavori di adeguamento della struttura di via Tiro a Segno, ormai in corso, tutto pare non filare così liscio. A lanciare l’allarme infatti sono ancora una volta gli animalisti di Palermo. “Nessuno – precisa Alessandra Musso presidente LIDA Palermo –  può capire lo stato d animo dei volontari del canile. Arrivi in canile e non trovi più cani che accudisci da mesi o anni. Cani a cui hai fatto delle promesse. In canile si vive un’atmosfera di sofferenza e dolore. Di ansia e paura. Oggi già dalle prime ore del mattino, 16 cani sono stati deportati presso il canile di Petralia Soprana. Verranno probabilmente consegnati alla nota staffettista Chiara Notaristefano. Chi erano questi cani? Non sappiamo ancora. Sappiate però che tutto questo dolore servirà solo a scatenare la nostra ira”.

Tornano dunque allarmismi e preoccupazioni, che giungono alle orecchie di Licia Colò. Dalla sua pagina Facebook posta un secondo video, che sta scatenando l’indignazione del web . L’appello inizia così: “Sono di nuovo qui per fare ancora una volta un appello sul futuro dei cani del canile di Palermo. Era marzo quando sono stata sommersa da richieste di persone, che mi chiedevano di intervenire. Allora ho fatto un videomessaggio e le proteste degli animalisti sono riuscite a fermare questi trasferimenti. Abbiamo pure un documento ufficiale. Pensavamo di avere vinto ed invece non è così: da mesi i trasferimenti stanno continuando“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.