Trasporti, arriva Wetaxi in Sicilia. Falcone: "Il servizio unico conferma l'innovazione del comparto" :ilSicilia.it

Le novità

Trasporti, arriva Wetaxi in Sicilia. Falcone: “Il servizio unico conferma l’innovazione del comparto”

di
17 Giugno 2021

Wetaxi arriva in Sicilia e lancia il servizio unico regionale “Sicilia Taxi Connect”, il primo ad essere aperto a tutti i tassisti dell’Isola senza vincoli contrattuali o di esclusiva nei confronti della rete: grazie alle cooperative siciliane partner di Wetaxi tutta la categoria potrà aderire all’iniziativa scaricando sul proprio smartphone l’app Sicilia Taxi Connect e registrarsi.

Così, i tassisti avranno a disposizione un’ulteriore risorsa per gestire le corse e per offrire un servizio innovativo, coniugando trasparenza e comodità.

Siamo felici di affiancare Wetaxi e le cooperative siciliane – commenta Marco Falcone, l’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Siciliananella presentazione di questa iniziativa che conferma lo sforzo verso l’innovazione che sta compiendo l’intero comparto taxi in Sicilia, nell’ottica di un miglioramento sempre crescente della soddisfazione degli utenti. Anche questo tipo di mobilità, per l’Isola, assume un ruolo cruciale che già ha spinto il Governo Musumeci, fin dal deflagrare della crisi del covid-19, ad accordare sostegni economici e un pieno riconoscimento alla categoria taxi, dopo lunghi anni di assenza di segnali in tale direzione”.

La mission di Wetaxi è da sempre quella di rendere più semplice ed economicamente sostenibile il muoversi in taxi, non solo per vivere al meglio le città ma anche tutto il territorio italiano. Ora insieme alle cooperative siciliane e al primo servizio unico regionale rendiamo questo obiettivo sempre più concreto: raggiungiamo gli utenti in maniera capillare e creiamo un’ampia rete al servizio dei cittadini e dei turisti che si recheranno sull’isola per le vacanze, sostenendo la ripresa italiana all’insegna della sicurezza”, spiega Massimiliano Curto, CEO di Wetaxi.

“Con Wetaxi nella Regione Siciliana e con il primo servizio unico taxi regionale in Sicilia – aggiunge Curto – mettiamo a disposizione dei cittadini una modalità più smart per prenotare il taxi e allo stesso tempo supportiamo le radiotaxi e i tassisti stessi, offrendo loro gli strumenti digitali necessari per intercettare anche target più giovani e diventare più competitivi e vantaggiosi”.

La cooperativa Taxi Jolli da sempre investe sull’innovazione puntando su una tecnologia proprietaria che le ha consentito in questi anni di personalizzare i servizi e di semplificarne l’utilizzo. Grazie a Wetaxi, possiamo integrare questa nostra esperienza locale anche a livello nazionale ed ampliare così l’offerta per i nostri clienti”, ha commentato Massimiliano Vita, Presidente di Taxi Jolli Società Cooperativa di Messina.

“Social Taxi da anni sta portando avanti un dialogo costruttivo con le principali Cooperative Radiotaxi della Sicilia e con le Amministrazioni Locali per garantire un servizio omogeneo e qualitativamente elevato nell’intera Regione Siciliana. In tal senso la partnership con Wetaxi rappresenta un contributo positivo a questo progetto grazie anche al know how tecnologico messo a nostra disposizione”, aggiunge Salvatore Cesarotti, Presidente di Social Taxi Società Cooperativa di Catania.

In qualità di Cooperativa più grande della Regione Siciliana, da tempo sentiamo la necessità di farci promotori di un processo di cambiamento del servizio taxi in ambito regionale e di adeguarci ai più moderni standard qualitativi. La scelta di sviluppare questo progetto con Wetaxi è determinata dalla possibilità di lavorare con una realtà completamente italiana che della collaborazione con le Cooperative Radiotaxi ha fatto il suo modello di business”, spiega Massimiliano Federico, Presidente Cooperativa Radio Taxi Palermo.

Chi è Wetaxi? Wetaxi è una startup nata all’interno del Politecnico di Torino da un gruppo di 5 professionisti. L’azienda ha fatto della collaborazione, della determinazione e dell’integrità i motori del proprio lavoro. A Giugno 2017, assieme al partner locale, la cooperativa Taxitorino, lancia il servizio a Torino portando per la prima volta in Italia, il servizio taxi a tariffa massima garantita e il taxi condiviso. Trasparenza, sostenibilità e accessibilità sono gli elementi che contraddistinguono Wetaxi. Nel 2020, insieme alla cooperativa romana Samarcanda 06.5551, Wetaxi ha lanciato Connect (wetaxiconnect.it), la prima rete a libero accesso completamente Made In Italy, ideata con i tassisti per i tassisti.

Per cittadini e turisti diventa così facile viaggiare in sicurezza all’insegna della convenienza e della comodità, essendo possibile spostarsi  e raggiungere con facilità stazioni, hotel, aeroporti e luoghi d’interesse ubicati nel nostro territorio.

Wetaxi è la piattaforma che permette di prenotare il taxi tramite smartphone assicurando la trasparenza con la Tariffa Massima Garantita e dà il via all’estate italiana in sicurezza. E’ un progetto che vede la collaborazione trasversale della Regione Siciliana, con il coinvolgimento di Social Taxi Società Cooperativa di Catania, Cooperativa Radio Taxi Palermo e Radio Taxi Jolli Società Cooperativa di Messina.

Cambia la mobilità siciliana. Il servizio taxi diventa più smart, sicuro e conveniente con Wetaxi, l’app chiama taxi 100% italiana che per prima ha introdotto la Tariffa Massima Garantita e che dà la possibilità di prenotare il proprio taxi visualizzando in anticipo quanto si spenderà. Raggiunta la destinazione desiderata, Wetaxi garantirà, infatti, il pagamento in app del valore inferiore tra quello calcolato al momento della prenotazione e quello indicato dal tassametro. E si parla di comodità, in quanto i passeggeri possono pagare con carta di credito, PayPal Satispay e portafoglio ricaricabile in app o direttamente a bordo taxi. In caso di corse aziendali, possono gestire le ricevute via mail o comodamente in app e ricevere a fine mese fattura elettronica.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin