Trasporti, Bucalo: "L’assenza di infrastrutture nel Meridione è un gap che va colmato" :ilSicilia.it

Dopo l’incontro con l’ingegnere Paolo Attanasio

Trasporti, Bucalo: “L’assenza di infrastrutture nel Meridione è un gap che va colmato”

14 Febbraio 2019

Il Meridione ha bisogno di investimenti, l’assenza di infrastrutture un gap che va prontamente colmato. Il governo è chiamato a dare risposte certe: portare l’alta velocità anche al Sud è un obbligo morale e civile”. Dopo l’incontro con l’ingegnere Paolo Attanasio direttore divisione passeggeri lunga percorrenza e alta velocità di Trenitalia S.p.A., Ella Bucalo ritorna sulla problematica legata ai trasporti.

Trenitalia ha assicurato massimo impegno per garantire anche nel Meridione treni più puntuali e meno disagi per i passeggeri. Ma purtroppo i veri problemi sono strutturali, la linea Salerno – Reggio Calabria non è adatta al transito delle Frecce, bisogna cominciare a costruirne una nuova. Identico discorso in Sicilia dove c’è ancora il binario unico ed esistono zone non elettrificate”.

Un incontro comunque positivo per l’esponente di Fratelli d’Italia: “L’ingegnere Attanasio mi ha comunicato che entro i prossimi 5 mesi gli Intercity, anche in Sicilia, saranno dotati dei nuovi locomotori E 464. Queste motrici verranno utilizzate sui treni a lunga percorrenza e agganciate anche in coda in modo da avere più spinta, e soprattutto in caso di guasti, permettere ai convogli di continuare a viaggiare”.

Area degli allegati

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.