Trasporti e turismo: sbarcano in Sicilia gli autobus tecnologici di FlixBus | FOTO :ilSicilia.it

La compagnia low-cost

Trasporti e turismo: sbarcano in Sicilia gli autobus tecnologici di FlixBus | FOTO

di
15 Novembre 2018
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Andrea Incondi, Managing Director FlixBus Italia

Scorri le foto in alto

In soli 3 anni ben 10 milioni di passeggeri in Italia. Adesso anche in Sicilia arrivano gli autobus tecnologici di FlixBus, compagnia che punta sul comfort, la mobilità green e il target giovanile.

A bordo servizi innovativi quali il Wi-Fi gratuito, prese di corrente per smartphone e computer, possibilità di vedere film, e prenotazioni anche via App, con preavviso di soli 15 minuti dalla partenza.

Da oggi tutte le province dell’Isola (ad eccezione di Trapani) saranno collegate via FlixBus coi centri italiani di maggiore interesse economico e culturale, e, con un solo cambio, con alcune delle più importanti e affascinanti città d’Europa. Una vera rete capillare.

A beneficiarne saranno anche i piccoli e medi centri, come Cefalù, Canicattì, Comiso, Lentini, Milazzo, Modica, Patti, Santo Stefano di Camastra, Termini Imerese e Taormina, che trarranno vantaggio da collegamenti diretti con Calabria, Campania e Abruzzo.

Ma anche i grandi centri come Catania, con oltre 20 città nazionali collegate come Roma (raggiungibile sino a due volte al giorno) Firenze, Siena, Pisa, Perugia e Genova; Agrigento, con connessioni dirette con Roma, Siena, Pisa, Perugia e Genova; Enna, con collegamenti diretti verso il centro Italia (come ad esempio, Roma, Perugia, Siena, Firenze, Empoli e Pisa) ma anche verso il nord ovest, con connessioni dirette per La Spezia e Genova; e Palermo con collegamenti verso Cosenza, Napoli, Pescara, Ancona, Urbino, Genova, ma anche verso Milano, Torino e Venezia.

flixbus in siciliaLa presentazione del servizio è avvenuta oggi a Palermo con l’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, che ha sottolineato «l’importanza di migliorare il servizio per il benessere e il turismo in Sicilia. Certo – precisa – tutti sappiamo che la viabilità in Sicilia necessita di miglioramenti: moltissimi siciliani si muovono su gomma, quindi ben venga FlixBus in Sicilia. La concorrenza fa solo bene». Poi la leggera stoccata a Trenitalia: «Tutti conosciamo le ferrovie in Sicilia. Purtroppo il servizio su rotaia ha qualche pecca…». E a chi gli chiede se la Regione sta puntando sul gommato, lui smentisce: «Noi puntiamo solo ad implementare il servizio. Non escludiamo la rotaia».

Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia, ha aggiunto: «Con il nostro ingresso nell’Isola speriamo di rispondere al meglio alla voglia di scoprire il mondo dei siciliani e al contempo di contribuire, grazie al nostro network di oltre 300 mila collegamenti, alla promozione di questo magnifico territorio.

Andrea Incondi, Managing Director FlixBus Italia
Andrea Incondi, Managing Director FlixBus Italia

Abbiamo destinato al momento circa 20/25 bus per la Sicilia, per un totale di circa 100/115 autisti. Quindi importante anche per il lavoro e l’indotto (pulizie e manutenzione). Se il servizio va bene, non escludiamo nuove assunzioni».

Nata a Monaco di Baviera nel 2011, FlixBus è ad oggi presente in 28 Paesi europei (oltre che negli Stati Uniti), con oltre 2.000 destinazioni e 300.000 collegamenti giornalieri.

Tutti i biglietti per viaggiare da e verso la Sicilia sono acquistabili da oggi sul sito www.flixbus.it, tramite App e nelle agenzie del territorio affiliate, con corse a partire dal 3 dicembre. I dettagli dei costi e delle fermate sono consultabili online.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Credete che stiano dormendo?”

Non voglio ritornare a quel mondo malato, Io mi auguro di venirne fuori, quantomeno fisicamente, ma dovremmo fare un patto, un vero patto collettivo affinché si prenda insegnamento di tutto quanto ciò e si possa per una volta dire: “mai più!”. La riflessione di Epruno.
Balzebù
di Balzebù

M5S, la nuova spaccatura che sa di rottura definitiva del giocattolo

E’ cominciata molto prima del previsto la parabola discendente del Movimento 5 stelle. Probabilmente, non arriverà neanche alle prossime elezioni. Il disfacimento della creatura di Beppe Grillo è sotto gli occhi tutti. Ma nessuna sorpresa: un partito fondato soltanto sulla protesta non poteva avere un futuro

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin