Trasporti per Egadi, Lo Curto (UDC): "No a polemiche, si affronti il problema porto di Marsala" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Trasporti per Egadi, Lo Curto (UDC): “No a polemiche, si affronti il problema porto di Marsala”

di
17 Novembre 2021

Sulla necessità di mantenere il trasporto marittimo da e per le Egadi, mi sorprendono non poco le caustiche parole dell’assessore regionale Marco Falcone rispetto alle questioni sollevate dai sindaci di Marsala e Favignana, Massimo Grillo e Francesco Forgione. Non rientra nello stile di Falcone questo tono piccato e a tratti di accusa, in particolare nei confronti di Grillo “rimproverato” per i progetti finanziati ma non ancora avviati. Nel merito proprio a proposito di piste ciclabili, sa bene l’assessore Falcone come sia necessario definire il progetto sulla scorta delle previsioni sulle condizioni di viabilità e la sicurezza di cui è essenziale valutare l’impatto prima e non dopo la realizzazione. Invece delle polemiche, è opportuno che si costruisca una sinergia tra le Istituzioni e gli Enti che sono preposti a governare le criticità che esistono nel territorio a beneficio dei cittadini“, lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

I sindaci Grillo e Forgione rappresentano interessi collettivi e non alimentano certamente stupide polemiche. L’assessore Falcone deve comprendere che c’è la necessità di potenziare adeguatamente i servizi e le linee di trasporto marittimo che interessano le Egadi e i collegamenti tra queste isole e la città di Marsala. Sono convinta che ci sia stato un difetto di comunicazione tra i primi cittadini e l’assessore del governo Musumeci. Probabilmente servirà chiarire che non ci saranno ridimensionamenti alle linee di trasporto per uscire da ogni equivoco. Per quanto riguarda, invece, il Porto di Marsala di cui mi sono occupata sin dalla mia elezione al parlamento regionale, l’assessore Falcone sa bene quanto sia difficile per un comune che non ha qualificate e adeguate professionalità tecniche procedere alla progettazione. Ha ragione che sul Porto è in atto una telenovela, ma non perché il sindaco Grillo non riesce a spendere 650mila euro impegnati per la progettazione. E’ una stranezza invece che da oltre dieci anni se ne discute senza essere consequenziali“, continua la Lo Curto.

Chiederò a Falcone, nell’audizione che avremo domani all’Ars sul Porto di Marsala ma a questo punto anche sui trasporti marittimi, di costruire con il sindaco Grillo e con tutti gli altri enti coinvolti le giuste convergenze utili a dotare Marsala del porto che merita, che non deve essere solo turistico ma anche adeguato al commercio ed alla pesca, quindi con tutti i requisiti per la quinta della Sicilia. Ho già indicato il Porto di Marsala tra le infrastrutture che vanno inserite nel Pnrr. L’ho chiesto come priorità dell’Udc nell’ambito del confronto avuto con il presidente Musumeci sull’elaborazione del piano da finanziare con il fondi del Next generation Eu. Non so se riusciremo ad ottenerlo, atteso che il governo nazionale non ha usato la concertazione con la Sicilia per la redazione del piano nazionale, ma faremo di tutto per avere questa opportunità e per essere pronti. In tal senso ho già chiesto all’ingegnere Mezzapelle e all’ingegnere Giacalone del comune di Marsala di redigere una relazione che possa servire per l’inserimento del Porto di Marsala tra le maglie che si dovessero riaprire nel Pnrr“, conclude il capogruppo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin