"Trasposizioni d'inverno", realtà e fantasia negli scatti di Nicola Di Giorgio | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Al Castello di Carini

“Trasposizioni d’inverno”, realtà e fantasia negli scatti di Nicola Di Giorgio | VIDEO

di
3 Aprile 2018

Si intitola “Trasposizione d’Inverno” la mostra fotografica di Nicola Di Giorgio, in esposizione al Castello di Carini all’interno del progetto #MCCN Contemporary.

Palermitano e giovanissimo, classe 1994, Di Giorgio si è formato all’Accademia di Belle arti di Palermo, frequentando poi il CFACorso Avanzato in Fotografia diretto da Silvia Lelli presso lo IED Istituto Europeo di Design, Moda e Arti Visive di Milano.

Gli scatti sono un viaggio nei paesaggi invernali che diventano geometrie, reali e fantastiche, “pensieri sospesi nella nostra mente“, scrive Carmelo Bongiorno.

Tra le pareti diafane del Castello, le fotografie di Di Giorgio creano un percorso, a volte immaginifico, dove la dimensione quasi lunare delle rappresentazioni allontana dalla realtà dello scatto, proiettando l’immaginazione altrove e scardinando l’immaginario del paesaggio “assolato”.

L’esposizione, fino al 10 maggio, inaugura il calendario delle manifestazioni per il 2018 che animeranno Carini e fa parte del cartellone di Palermo Capitale Italiana della Cultura; un focus sul lavoro del fotografo è stato pubblicato dalla rivista “Il Fotografo” lo scorso febbraio.

GUARDA IL VIDEO DELLA MOSTRA IN ALTO.
© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin