24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.12

Si era sempre dichiarato innocente

Trattativa Stato mafia? L’ex ministro Mannino assolto anche in appello

22 Luglio 2019

Confermando la sentenza di primo grado, la prima sezione della Corte d’appello di Palermo ha assolto l’ex ministro Dc Calogero Mannino dall’accusa di minaccia a Corpo politico dello Stato.

Era imputato nel processo stralcio sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia.

Mannino , per cui la procura generale aveva chiesto la condanna a 9 anni, era stato già assolto dal gup in primo grado. Era accusato di avere dato input al “dialogo” tra pezzi delle istituzioni e la mafia nella stagione delle stragi.

“Oggi parlano la sentenza che conferma l’assoluzione e le assoluzioni in tutti gli altri processi in cui sono stato trascinato in questi anni”. Lo ha detto l’ex ministro Dc Calogero Mannino dopo aver appreso della conferma in appello dell’assoluzione. Mannino non era presente alla lettura del dispositivo. Ha appreso il verdetto dal suo legale.

“Sono molto soddisfatto. Questa sentenza – Ha detto il legale di Calogero Mannino, l’avvocato Marcello Montalbano – è il coronamento di un’attività difensiva che ha rafforzato la sentenza primo grado criticata dal Procuratore generale che aveva detto che non era chiara. Invece la corte l’ha confermata dopo una nuova istruttoria. Le motivazioni ribadiranno in modo definitivo la sua innocenza. Mannino ha sempre detto che non gli interessava se una trattativa ci fosse stata, ma di certo lui non ne era il responsabile”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.