Travolto da uno slittino a Piano Battaglia, intervenuto il Soccorso alpino :ilSicilia.it
Palermo

Altri due incidenti sulla neve

Travolto da uno slittino a Piano Battaglia, intervenuto il Soccorso alpino

26 Gennaio 2020

Tre incidenti causati da slittini a Piano Battaglia hanno richiesto l’intervento dei tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano, stazione Palermo-Madonie, presenti nella località montana in virtù della convenzione con la Protezione civile della Città metropolitana di Palermo per garantire l’assistenza e il soccorso nel comprensorio nei fine settimana durante il periodo di innevamento.

L’incidente più grave ha avuto come protagonista un ventiquattrenne di Canicattì, in provincia di Agrigento, travolto da uno slittino che scendeva da un pendio a velocità sostenuta riportando una sospetta lesione costale. Un sedicenne dello stesso centro agrigentino si è invece procurato un taglio alla fronte ribaltandosi con il suo slittino.

Infine un ragazzo di 12 anni di Carini si è procurato la distorsione della caviglia destra nel tentativo di frenare con i piedi mente scivolava sulla neve ghiacciata con una “padella”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona