Tre chili di marijuana in un'officina, arresto uno complice della rapina al "Compro Oro" :ilSicilia.it
Messina

ad Augusta

Tre chili di marijuana in un’officina, arresto uno complice della rapina al “Compro Oro”

di
11 Gennaio 2021

Gli agenti della squadra mobile della Questura di Siracusa e del commissariato di Augusta, con la collaborazione della Compagnia carabinieri del centro megarese, hanno arrestato Federico Siri, 31 anni di Augusta, e denunciato un suo collaboratore e la convivente, entrambi di 32 anni, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si tratta di un arresto collegato alla rapina al Compro Oro avvenuta sabato a Messina per la quale la polizia ha arrestato Domenico Stelo e Salvatore Saraceno, entrambi di Augusta. I due avevano commesso la rapina indossando delle uniformi da carabinieri poi trovate nell’auto nella quale sono stati bloccati. Alcuni giorni fa erano state rubate delle uniformi dalla sede dell’associazione dei carabinieri di Augusta.

Gli investigatori della Mobile, coordinati dal dirigente Gabriele Presti, in collaborazione con i colleghi della Mobile di Messina, hanno effettuato una perquisizione nell’attività commerciale di autoricambi di Siri, ad Augusta, collegato a Stelo, trovando all’interno dei locali 2,7 chilogrammi di marijuana, imbustata in diverse confezioni, e materiale adoperato per il confezionamento ed il bilancino digitale di precisione.

Gli agenti hanno esteso la perquisizione al domicilio del dipendente-collaboratore di Siri e della convivente ed hanno trovato all’interno di un astuccio porta-occhiali, nascosto in un ripostiglio di pertinenza dell’appartamento, altre 10 dosi di cocaina. Entrambi i conviventi sono stati denunciati in concorso tra loro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin