Treni storici del gusto, al via i primi appuntamenti Slow Food in Sicilia :ilSicilia.it

Da sabato 28 luglio

Treni storici del gusto, al via i primi appuntamenti Slow Food in Sicilia

di
25 Luglio 2018

In partenza, sui binari della Sicilia, i “Treni storici del gusto”. Da sabato 28 luglio, fino a dicembre 2018, in calendario oltre 50 corse di treni d’epoca che percorreranno le più suggestive linee ferroviarie dell’Isola.

Fondazione FS, treni storici del gusto

Il primo appuntamento è per sabato 28 luglio con il “Treno dei pani votivi, feste del mare, dolci conventuali” sull’itinerario da Agrigento a Porto Empedocle. Ogni sabato di agosto il convoglio, composto da automotrici d’epoca ALn668, partirà da Agrigento Centrale alle 16.00 per raggiungere Porto Empedocle, fermando ad Agrigento Bassa e Tempio Vulcano, con possibilità di escursione al Giardino della Kolymbetra e nel Parco Archeologico della Valle dei Templi.

Per i partecipanti sono organizzati da Slow Food Sicilia speciali “laboratori del gusto” con assaggi di prodotti tipici locali. Inoltre a Porto Empedocle Centrale sarà offerta l’opportunità di visitare l’ottocentesco impianto ferroviario.  Il ritorno è programmato alle 18.30 (da Tempio Vulcano alle 19.30) con arrivo ad Agrigento Centrale alle 20.05.

Fondazione FS, treni storici del gusto

Domenica 29 luglio saranno due gli appuntamenti in programma. Dalla stazione di Catania Centrale, destinazione Dittaino, partirà alle 9.00 il “Treno delle dolci devozioni”, composto da locomotiva elettrica E646 e vetture d’epoca. Nel piccolo centro ennese i viaggiatori troveranno un bus che li accompagnerà nell’aerea archeologica di Morgantina e nella Villa Romana del Casale di Piazza Armerina.

Il ritorno è programmato alle 18.25 con arrivo a Catania alle 19.35.  L’evento sarà replicato anche il 19 agosto e il 16 settembre.

Il secondo viaggio domenicale sarà con il “Treno delle dolcezze di mandorla e miele e dei prodotti della terra”, da Siracusa a Modica. La locomotiva storica D445, a trazione diesel, a cui saranno agganciate le caratteristiche carrozze centoporte, partirà da Siracusa alle 9.00 e, percorrendo i binari della ferrovia del barocco, fermerà a Noto (9.30) per poi arrivare a Modica alle 13.00.  Nelle due località visite guidate gratuite riservate ai passeggeri del treno storico. Anche in questa circostanza saranno allestiti a bordo spazi per la degustazione di prodotti tipici locali.

Fondazione FS, treni storici del gustoI treni storici del gusto sono organizzati dalla Fondazione FS con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana. Il calendario completo con tutti gli eventi è disponibile sulle pagine web di fondazionefs.it. I biglietti sono in vendita nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate e su trenitalia.com.

Sarà possibile acquistarli anche a bordo treno, senza alcuna maggiorazione di prezzo e in relazione alla disponibilità dei posti a sedere. Maggiori informazioni consultando la pagina ufficiale facebook della Fondazione FS Italiane o inviando e-mail all’indirizzo info@fondazionefs.it

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.