"Trofeo Enzo Maiorca", concorso a premi e mostra fotografica per la tutela del mare :ilSicilia.it
Palermo

L'iniziativa all'interno della manifestazione "Ustica Villaggio Letterario 2018"

“Trofeo Enzo Maiorca”, concorso a premi e mostra fotografica per la tutela del mare

2 Febbraio 2018

La manifestazione “Ustica Villaggio Letterario 2018, ideata e diretta da Anna Russolillo, in programma dal 1° giugno al 1° settembre nella tradizionale cornice di Punta Spalmatore a Ustica, introduce nel fitto calendario di eventi, per la prima volta, il “Trofeo Enzo Maiorca“, concorso a premi e mostra fotografica a tema “Ecosistema marino Ustica“.

Alla memoria del “signore degli abissi“, questa la definizione con cui Maiorca è passato alla storia, è dedicata la quarta edizione per non dimenticare i risultati agonistici raggiunti ma, soprattutto, per declinare la salvaguardia del mare, tema per cui Maiorca si è speso molto.

Sono molto legata ad Ustica – ci ha detto Patrizia Maiorca, figlia di Enzo – il mio primo ricordo del mare risale proprio ad una vacanza su quell’isola; avevo appena tre anni, ero seduta su di uno scoglio e venni letteralmente richiamata dal luccichio del mare. Mi tuffai non sapendo nuotare e sfuggendo  alla custodia di chi mi era accanto. Ricordo che mi raggiunsero i miei genitori e, per la prima volta, con la maschera di mia madre, sbirciai sotto il pelo dell’acqua le meraviglie del mare“.

L’idea di intitolare il trofeo a papà – continua Patrizia – ci rende molto felici perché nel ricordo c’è anche la vita e le persone amate continuano ad esistere; la scelta poi del concorso lo commemora bene perché la tutela del mare è stata una battaglia per cui papà si è speso fino alla fine di suoi giorni“.

Due le categorie a cui si potrà accedere, ovvero Reflex e Compatte, per partecipare al concorso che si svolgerà dal 28 giugno al 1 luglio ad Ustica, prima Area Marina Protetta in Italia dal 1986.

Lo scopo del Trofeo, diretto e ideato da Anna Russolillo, è di valorizzare e promuovere i fondali mediante le immagini realizzate, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle norme del Regolamento del Diving Blue Shark Club di Alfonso Santoro e del Diving La Perla Nera di Roberto Fedele.

Io stessa ormai da cinque anni – ci racconta Patrizia – mi sono convertita alla fotografia subacquea; è un ottimo strumento per scoprire e rappresentare lo stato dell’ambiente marino, rendendolo noto a coloro che non lo frequentano personalmente. Più volte nell’atto di scattare una foto ho scoperto piccoli dettagli della vita sott’acqua che mi sono sfuggiti durante le immersioni“.

Molto c’è ancora da fare per diffondere la cultura del rispetto e della tutela del mare e la commistione di letteratura e natura, così come la promuove la manifestazione “Ustica Villaggio Letterario“, è pienamente condivisa dalla stessa erede Maiorca.

Trovo molto bella l’accoppiata mare e letteratura – ci dice entusiasta – perché ogni volta che comincio la lettura di un libro provo la stessa sensazione che ho quando sono una barca, sento come un nuovo orizzonte davanti a me che si apre, nel quale  posso immergermi e trovare altrettante meraviglie così come accade in acqua“.

Il concorso vedrà come presidente di giuria Alberto Romeo, Tridente d’Oro per la fotografia subacquea, giornalista e scrittore. A valutare gli scatti ci saranno anche: Alessandra De Caro, dirigente della Soprintendenza del Mare; Giovanni Ombrello, fotografo subacqueo e docente Palermofoto; Santo Tirnetta, istruttore subacqueo e campione italiano di Foto Safari.

Il 30 giugno, alle ore 21.30, nell’anfiteatro del Punta Spalmatore si procederà alla premiazione; la Mostra Trofeo Maiorca, invece, esposta presso il Club del Villaggio sarà fruibile dal 20 luglio al 15 settembre. La stessa installazione verrà trasferita all’Arsenale della Marina Regia di Palermo dal 15 novembre al 30 dicembre.

Il progetto “Ustica Villaggio Letterario” si avvale della collaborazione della Soprintendenza del Mare, del patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, dell’Assessorato Sport e Turismo della Regione Siciliana, del Laboratorio-Museo di Scienza della terra di Ustica, del Centro studi e Documentazione di Ustica, del Museo di Arte Moderna e Contemporanea della Regione Siciliana e della Federalberghi.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.