Troppa cenere dall'Etna: chiusi gli spazi aerei di Catania e Comiso :ilSicilia.it
Catania

DALLE ORE 18 STOP A TUTTI I VOLI

Troppa cenere dall’Etna: chiusi gli spazi aerei di Catania e Comiso

di
21 Febbraio 2019

A causa dell’abbondante emissione di cenere vulcanica dell’Etna in atmosfera è stata disposta la chiusura dalle ore 18 dello spazio aereo per gli aeroporti di Comiso e Catania.

Lo ha deciso le unità di crisi. Lo rendono noto le società di gestione dell’aeroporto di Catania, SAC, e quella di Comiso, Soaco. Nessun volo potrà quindi partire o atterrare nei due aeroporti. Saranno comunicati ulteriori aggiornamenti solo dopo la prossima riunione dell’Unità di crisi.

«I passeggeri sono pregati di informarsi sullo stato del proprio volo esclusivamente con le compagnie aeree, che decideranno se cancellare i voli o dirottarli su altri aeroporti e sono tenute a comunicare le decisioni ai propri passeggeri. Non verranno dati ulteriori aggiornamenti fino alla prossima riunione dell’Unità di crisi che si terrà domani mattina, venerdì 22 febbraio, alle ore 7:30».

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per