"Troppo lievi le sanzioni al Frosinone", i giudici del Coni riaccendono le speranze del Palermo :ilSicilia.it
Palermo

Sulla finale dei playoff

“Troppo lievi le sanzioni al Frosinone”, i giudici del Coni riaccendono le speranze del Palermo

11 Agosto 2018

 

Nuove speranze per il Palermo. Il team di avvocati del club rosanero formato da Francesco Pantaleone, Gaetano Terracchio e Francesca Trinchera è impegnato sul fronte del ricorso per i fatti di Frosinone. Quel vergognoso e antisportivo lancio di palloni in campo non è passato inosservato (VIDEO IN ALTO).

Ieri infatti, il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha chiesto la “riformulazione delle sanzioni a carico del Frosinone in merito alla gara di ritorno dei play off di Serie B contro il Palermo”. È l’effetto della sentenza emessa dal Collegio, presieduto da Mario Sanino, che ieri ha discusso l’istanza presentata dal club siciliano, rigettando la parte di ricorso in cui si chiedeva lo 0-3 a tavolino.

I giudici chiedono alla Corte sportiva d’appello della Figc, presieduta da Piero Sandulli, di riunirsi “in diversa composizione” e “ad uniformarsi nella comminatoria della sanzione, al principio di diritto espresso in parte motiva”, “ritenendo – prosegue la nota dei giudici – non coerentemente sanzionata la condotta evidenziata dalla Csa Figc rispetto alla gravità dei fatti per come descritti in decisione”.

La sanzione inflitta dalla Csa al club ciociaro è un’ammenda di 25.000 euro, con l’obbligo di disputare due gare con lo stadio ‘Benito Stirpe’ privo di spettatori a causa del comportamento dei suoi sostenitori.

 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.