Trucidata con dodici coltellate, così è morta Nicoletta: i risultati dell'autopsia | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Trapani

il cadavere trovato carbonizzato

Trucidata con dodici coltellate, così è morta Nicoletta: i risultati dell’autopsia

23 Marzo 2019

Dodici sono state le coltellate che hanno martoriato il corpo della 25enne marsalese di origine romena Nicoletta Indelicato, uccisa, la notte del 17 marzo. Carmelo Bonetta, 34 anni, ha confessato il delitto avvenuto in contrada Sant’Onofrio, a circa sette chilometri nell’entroterra di Marsala.

I fendenti mortali sono stati quelli alla schiena, con la lama che ha raggiunto i polmoni, e al collo, con taglio della vena giugulare. Ad una mano e a alla spalla, la vittima è stata colpita nel disperato tentativo di difendersi.

Sembrerebbe che la giovane fosse già morta quando l’assassino ha dato fuoco al suo corpo. Sono questi i risultati dell’autopsia effettuata, oggi, all’obitorio del cimitero di Marsala, da Stefania Zerbo, dell’Istituto di Medicina legale di Palermo, su incarico del procuratore Vincenzo Pantaleo.

All’autopsia ha assistito anche l’avvocato Roberta Tranchida, legale della famiglia Indelicato insieme a Giacomo Frazzitta. Per l’omicidio di Nicoletta i carabinieri hanno fermato, oltre a Bonetta, anche Margareta Buffa, 29 anni, anche lei, come la vittima, di origine romena e adottata da una coppia marsalese.

 

LEGGI ANCHE:

Nicoletta ammazzata per gelosia: “Mi ha dato della zoccola”

Scomparsa nel Trapanese, ritrovato il cadavere: due fermati per omicidio

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.