Tumori: le nuove frontiere delle cure palliative, a Palermo esperti da tutto il mondo :ilSicilia.it
Palermo

Da giovedì 11 a sabato 13 aprile al Mondello Palace Hotel

Tumori: le nuove frontiere delle cure palliative, a Palermo esperti da tutto il mondo

di
9 Aprile 2019

Riflettori accesi sulle cure palliative in un congresso internazionale a Palermo. È tutto pronto per “Invictus in Palliative Care”, il sesto incontro annuale dedicato alle terapie di supporto per i pazienti oncologici.

L’evento si svolgerà da giovedì 11 a sabato 13 aprile nelle sale del Mondello Palace Hotel di Palermo, città che ospiterà nel maggio del 2020 il congresso internazionale della European Association for Palliative Care, a cui parteciperanno circa duemila persone, provenienti da tutto il mondo.

Responsabile scientifico dell’evento è Sebastiano Mercadante, direttore dell’Unità di Terapia del dolore e cure di supporto del Dipartimento oncologico “La Maddalena” di Palermo. Anche quest’anno, saranno presenti tanti esperti provenienti sia dall’Italia che dall’estero, soprattutto dall’MD Anderson Cancer Center di Houston, centro di riferimento mondiale per le cure palliative

Tra gli argomenti in programma, si discuterà della crisi degli oppioidi negli Stati Uniti e delle linee guida su come prescrivere questa tipologia di farmaci in maniera più appropriata. Si parlerà di trattamenti individualizzati e di dolore controllato, ovvero sulle aspettative del paziente e sul livello di cure a cui si vuole arrivare per poter considerare una terapia efficace. Si approfondiranno anche le nuove frontiere delle terapie immunologiche nel trattamento del cancro, facendo anche il punto sugli effetti collaterali.

Le cure palliative si rivolgono ai bisogni dei pazienti oncologici in tutte le fasi della malattia, con lo scopo di migliorare la qualità di vita e offrire un sistema di cure ed assistenza integrato ai più moderni trattamenti antitumorali. È stato dimostrato che la valutazione e il trattamento dei sintomi fisici e psicologici che si accompagnano alla malattia tumorale determinano, non solo un miglioramento della qualità di vita, ma anche il prolungamento della sopravvivenza dei pazienti oncologici in fase avanzata.

“Eventi formativi come questo sono importanti per diffondere la cultura delle cure palliative, che non sempre coincidono con le cure di fine vita, ma che si rivolgono ai bisogni dei pazienti in ogni fase della malattia oncologicaspiega Sebastiano Mercadante. I partecipanti al corso avranno l’opportunità di apprendere le principali caratteristiche del dolore oncologico e del suo trattamento, con particolare riferimento a quelle sindromi dolorose, più difficili da affrontare, cercando di sfatare i falsi miti che confinano le cure palliative al trattamento dei pazienti terminali. Si punterà, come sempre, alla qualità degli interventi. Tutti i relatori, infatti, hanno un percorso professionale eccellente e un altissimo livello di ricerca sul campo”.

 

LEGGI ANCHE:

Tumori: “La Maddalena” centro di eccellenza per le cure palliative del dolore

Cannabis terapeutica, in Sicilia il più grande stabilimento d’Italia | VIDEO

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.