Turismo, è morto Mario Bevacqua: il cordoglio di Musumeci e Pogliese :ilSicilia.it
Catania

IL FATTO

Turismo, è morto Mario Bevacqua: il cordoglio di Musumeci e Pogliese

di
2 Gennaio 2022

E’ morto Mario Bevacqua, già presidente dell’organizzazione internazionale degli agenti di viaggio.

La scomparsa di Mario Bevacqua priva il vasto e articolato mondo del turismo, non solo siciliano, di un sicuro e autorevole riferimento, per competenza e passione. Nel decennio in cui ho guidato a Catania l’Azienda provinciale per l’incremento turistico, ho voluto chiamare Bevacqua al mio fianco e da vicepresidente si è distinto per la creatività e il dinamismo nel proporre e portare avanti iniziative di sicuro successo. Amico da antica data, ho potuto disporre dei suoi preziosi suggerimenti anche in questi recenti anni di impegno governativo. Alle figliole e ai familiari tutti desidero esprimere il cordoglio mio personale e del governo regionale“. Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, alla notizia della scomparsa di Mario Bevacqua, già dirigente della Fiavet, l’organizzazione degli agenti di viaggio.

Per il sindaco di Catania Salvo Pogliese, “la città e la Sicilia perdono un riferimento storico per il movimento turistico. Siamo sinceramente grati a un uomo che con stile sempre signorile ha lasciato un incancellabile segno di rara passione sociale e insuperabile competenza professionale tra gli agenti di viaggio di tutto il mondo“.

IL CORDOGLIO DI PIPPO ROSANO (NOI ALBERGATORI)

Apprendo con dolore la triste notizia della dipartita dell’amico Mario Bevacqua. Abbiamo cominciato a fare turismo quando entrambi avevano i pantaloni corti. Insieme abbiamo lottato tenacemente per accrescere lo sviluppo turistico in Sicilia, che a tutt’oggi manca di realizzarsi. Ti ricordi Mario a quante Asta Global Convention, in ogni dove nel mondo, abbiamo partecipato? Con l’ostinato entusiasmo che ci distingueva abbiamo speso le nostre energie per ottimizzare l’unico obiettivo di “vendere” agli operatori internazionali la nostra Sicilia turistica. Addio mio caro amico. Mancherai agli operatori. Mancherai al Turismo siciliano. Mancherai soprattutto a me. Da instancabile organizzatore di viaggi, sono convinto che avrai già cominciato a proporre pacchetti turistici a Coloro che ti hanno già accolto nell’altro dei cieli. Che Dio ti abbia in Gloria.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.