Turismo, Fiocchi: "L'amministrazione di Caltanissetta affianchi i privati, soli artefici della crescita della città" :ilSicilia.it
Caltanissetta

LE DICHIARAZIONI DEL LEADER DI UNO@UNO

Turismo, Fiocchi: “L’amministrazione di Caltanissetta affianchi i privati, soli artefici della crescita della città”

di
26 Agosto 2019

La consueta analisi del Sole 24Ore sul tempo libero nelle città quest’anno premia Caltanissetta, ponendola, pur in un quadro problematico per la Sicilia, nella parte alta della classifica  e al primo posto per alcune peculiarità nell’indice del tempo libero. – dichiara Giacomo FiocchiLa nuova posizione in classifica non è frutto del caso, ma purtroppo neanche di una attenta strategia della Amministrazione passata“.

Il miracolo ha avuto origine dall’iniziativa di un privato, Giuseppe Cannavò, che nel 2015, attraverso la Uno@uno e in collaborazione con la Pro Loco,  in occasione dell’Expo di Milano propose il format originale “Taste & Win“, dando la possibilità di vincere un soggiorno a Caltanissetta a quanti avessero scattato un selfie davanti alla Vara dell’Ultima cena del Biancardi, esposta nel padiglione siciliano di Expo“.

Giacomo Fiocchi
Giacomo Fiocchi

L’idea vincente era quella di utilizzare abitudini e strumenti familiari al pubblico per promuovere il centro Sicilia, territorio tanto interessante quanto escluso dai normali circuiti turistici“.

Da quell’occasione e tutte le volte che “Taste & win” è stato riproposto, – insiste Fiocchi – la città ha ospitato vincitori del soggiorno italiani e stranieri, vedendo allo stesso tempo crescere la visibilità di Caltanissetta sul web, anche con il contributo dei vincitori dei concorsi, i quali formano una sorta di zoccolo duro che veicola tutti i post e i video immessi in rete, alcuni dei quali hanno raggiunto oltre 100.000 visualizzazioni.  Per noi operatori questo fenomeno ha comportato un costante incremento delle presenze e anche qualche sold out“.

Il format (che ha fatto assegnare alla Pro Loco un prestigioso premio allo Smau di Napoli quale significativo metodo innovativo di propaganda del territorio) non si è interrotto e l’ultima edizione, che ha portato Caltanissetta al FICO di Bologna con la presentazione da parte del Gruppo Alessi del Rollo e della Cubaita, ha avuto notevole riscontro e nel prossimo mese aspettiamo i vincitori di alcuni premi“.

Giuseppe D'Antona
Giuseppe D’Antona

Mi sento di poter parlare anche a nome di Giuseppe D’Antona, presidente della Pro Loco, che condivide la mia soddisfazione ma anche le mie perplessità, quando dico che è il momento che l’Amministrazione attuale si svegli e contribuisca con quei mezzi cui non possono ancora supplire solo gli sforzi dei privati alla nuova vita turistica del nostro territorio- conclude l’imprenditore nisseno- Siamo all’inizio del mandato, è il momento perfetto per affiancare quei privati benemeriti, come Giuseppe  Cannavò, Beatrice Giammusso, Lucia Cosentino, Marco Matta e i fratelli Alessi che hanno iniziato un percorso che potrà portare Caltanissetta ben più in alto in ogni classifica“, chiosa Giacomo Fiocchi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin