Turismo, l'allarme di Federalberghi Palermo. Farruggio: "Siamo fuori da ogni logica di programmazione" :ilSicilia.it
Palermo

Post del presidente dell'associazione

Turismo, l’allarme di Federalberghi Palermo. Farruggio: “Siamo fuori da ogni logica di programmazione”

di
22 Settembre 2020

Federalberghi Palermo lancia l’allarme sul momento che sta vivendo il turismo in città e lo fa tramite il suo presidente Nicola Farrugio: “Il momento che il settore del turismo sta vivendo è fuori da ogni logica di programmazione – scrive su facebook il rappresentante delle strutture ricettive – Gli interrogativi sono all’ordine del giorno nella consapevolezza che nessuno è dotato della cosiddetta bacchetta magica. Il sentirsi impotenti svilisce le stesse professionalità che cercano, con il massimo dell’impegno, di riuscire nell’impresa di non arrendersi alla quasi inevitabile, e quindi molto probabile, nuova stagione delle chiusure”.

I fatturati delle strutture ricettive già persi, e quelli che si stanno continuando a perdere, sono di portata gigantesca. Proprio per questo le risorse che la politica può destinare al settore dovrebbero essere orientate nel sostenere le imprese del ricettivo, senza se e senza ma, evitando di disperderle viceversa in iniziative poco significative, e che in un momento come quello che stiamo vivendo, rappresenterebbero solo spreco di denaro pubblico”.

Le strutture ricettive hanno per anni contribuito agli introiti dell’imposta di soggiorno dei vari comuni, e solo in rarissimi casi sono riusciti a concertare gli investimenti per il settore con le stesse amministrazioni locali“.

In una crisi senza precedenti, sarebbe opportuno che tutti i comuni creassero, proprio con i proventi dell’imposta di soggiorno, un fondo di sostegno locale. Il rischio che numerose strutture siano costrette a nuove chiusure e’ altissimo, e ciò ritengo che sia negativo anche per le stesse amministrazioni. Proprio per questo ogni amministrazione non può non pensare di strutturare azioni che possano supportare quel sistema ricettivo che anche per il suo importante ruolo di servizio al territorio, deve essere messo necessariamente in protezione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

Il Lupo perde il pelo ma non il vizio

Dov’è finito quel Giuseppe Lupo che da segretario provinciale della Cisl di Palermo, con pacatezza, riusciva a districarsi tra le vertenze più scabrose al tempo in cui rivestiva questo prestigioso incarico?
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.