Tusa, Samonà: "Ricordiamolo tutelando i nostri beni culturali" :ilSicilia.it

LE PAROLE DELL'ASSESSORE

Tusa, Samonà: “Ricordiamolo tutelando i nostri beni culturali”

di
10 Marzo 2021

In occasione del secondo anniversario della scomparsa dell’ex assessore ai Beni culturali, Sebastiano Tusa, avvenuta in un incidente aereo in Etiopia, mentre si stava recando in Kenya per partecipare a una conferenza internazionale dell’Unesco, l’assessore Alberto Samonà gli dedica un post sui social.

Il 10 marzo del 2019 scompariva, in un disastro aereo in Etiopia – scrive l’assessore –, il professor Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana, uomo appassionato, gioioso, semplice, come solo i grandi sanno essere, che era, per me, un amico e una figura di riferimento“.

Questa data, così buia a causa della sua perdita – aggiunge –, si è deciso di renderla luminosa grazie all’appuntamento, che per volontà del Presidente Musumeci si rinnoverà anno per anno, con «La Giornata dei beni culturali siciliani» durante la quale si può entrare gratuitamente in tutti i luoghi della Cultura della Regione Siciliana“.

La nostra Sicilia – prosegue l’assessore Samonà – va custodita, promossa, tutelata, fatta conoscere e dico questo perché, percorrendola in lungo e in largo, grazie al ruolo che ricopro, mi sono reso conto che non si finisce mai di scoprirla e di stupirsi per le sorprese che ogni angolo della nostra Isola è in grado di generare. La sua straordinarietà sta nel fatto che i popoli che si sono succeduti, restandone ammaliati, le hanno donato opere di profonda bellezza che ci permettono di fare lunghe escursioni attraverso i secoli e di essere oggi quella straordinaria Koinè culturale che siamo“.

Il 10 marzo – conclude – questa Festa della Cultura vuole ricordare a tutti che Sebastiano Tusa non se ne è mai andato, perché restano incancellabili il suo pensiero, l’intelligenza, la disponibilità ad ascoltare, la gentilezza dei modi e una strada da lui tracciata che noi tutti siamo chiamati a proseguire“.

LEGGI ANCHE

Giornata dei beni culturali siciliani: mostre e visite guidate in memoria di Sebastiano Tusa

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin