17 ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 20.26
caronte manchette
caronte manchette
Siracusa

La Sagra dal 28 al 30 settembre

Tutti a Sortino per un fine settimana dolce come il miele | IL PROGRAMMA

27 settembre 2018

In questo fine settimana, dal 28 al 30 settembre, la dolcezza sarà di casa se andrete a Sortino, cittadina barocca in provincia di Siracusa, situata nei Monti Iblei in prossimità della Necropoli Rupestre di Pantalica e del fiume Anapo, nota per la produzione di miele. Già Virgilio parla del “miele ibleo” e i sortinesi, da generazione in generazione, hanno portato alla produzione di mieli caratteristici come quello di timo, eucalipto, zagara, oltre che all’onnipresente millefiori. Anche i dolci che si producevano, e si producono tutt’ora, sono a base di questo nettare degli Dei, tra questi: i “piretti“, biscotti duri di farina e miele con una mandorla dentro, le “sfinci“, piccole masse di pasta lievitata, poi fritte e condite con miele crudo, e i “sanfurricchi“, caramelle di miele cotto, lavorato per inglobare aria e indurito e, successivamente, tagliato in piccoli pezzi.

Altre bontà sortinesi
Una di cui in pochi conservano il segreto è un liquore di miele chiamato spiritu re fascitrari, liquore dei mielai, prodotto per distillazione dell’acqua di risulta derivata dallo scioglimento della cera, che contiene molti residui zuccherini e di miele, poi fatta fermentare e distillata. Se ne può utilizzare il prodotto anche “bianco”, ma la tradizione lo preferisce “cunzatu” (condito) con miele cotto a fuoco lentissimo per varie ore. Un’ altra è il “pizzolo”, tipico della cucina sortinese, che può gustarsi in tutte le pizzerie, in apposite pizzolerie sparse in tutta la provincia siracusana e in alcune città della Sicilia sudorientale. Consiste in una pizza tonda di circa 20 cm di diametro, superficialmente condita con olio, origano, pepe, parmigiano e sale, farcita con vari ingredienti che, se salati, avrà un ripieno a base di salumi, verdure, formaggi, carne; se dolci, invece, con crema al pistacchio, crema cioccolato, ricotta e miele. Nella sua ricetta originaria era una focaccia con verdure varie, commercializzata solo di recente. Ultima nell’elenco, ma non per la eccezionalità,  è la”nfigghiulata”, focaccia ripiena di fichi e nipitedda (nepeta).

locandina-sortino

La 38° edizione Sagra del Miele di Sortino tende, come ogni anno, a valorizzare il prodotto principale dell sua economia. Il miele ibleo, cantato oltre che dal già citato Virgilio, anche da Ovidio e Teocrito, è quello che decine di apicoltori, i fasciddari, con un’arte e dei gesti antichi offrono agli oltre cinquantamila visitatori che affollano le strade del paese in occasione della sagra. Questa, però, è una festa non solo del sapore, ma anche del sapere grazie a tante iniziative culturali, musicali e a spettacoli vari. Tappa obbligata per riscoprire la cultura iblea è la Casa Museo dell’apicoltura tradizionale, “a Casa do’ Fascitraru” che, racchiudendo secoli di tradizione e di impegno popolare, trae sostentamento dal rapporto fecondo con la natura circostante.

All’interno della Sagra troverete, inoltre, il Pizza Food Festival. A tal proposito, vi siete mai chiesti se la pizza si può cambiare? Se modificarla è tradimento o innovazione? Se stare fermi alla tradizione sia un punto di forza o un punto debole? Di questo e molto altro si discuterà in questa tre giorni con importanti protagonisti del settore:

Gabriele Bonci, romano, tra i pizzaioli più famosi del mondo, conosciuto come il Michelangelo della Pizza;

Massimiliano Prete, pasticcere, pizzaiolo e sommelier, proprietario di Gusto Madre a Torino, meta preferita di Cristiano Ronaldo;

Luca Pezzetta dell’Osteria di Birra del Borgo di Roma dove propone la pizza in teglia romana, con farciture classiche ed elaborate;

Diego Vitagliano, napoletano doc, della pizzeria “10 Diego Vitagliano” dedicata a Maradona;

Friedrich Schmuck, altoatesino del Piano B di Siracusa, specializzato nella pizza gourmet, con tre spicchi (il massimo) nella Guida del Gambero Rosso;

Ivan Gorlani di Monza, pizzaiolo e gelataio, alchimista della pizza;

Marco Locatelli del Rise Bistrot di Milano, con i suoi impasti inconsueti e originali;

Bernardo Garofalo, italo-americano di Monterosso Almo, specializzato nelle gare di pizza, e più volte campione del mondo.

Ad ognuno è stato chiesto di portare una pizza in grado di caratterizzare il proprio spirito innovativo e, poi, di sperimentare e inventare sul posto, con i prodotti del territorio. Per rendere il tutto più frizzante i “pizzaioli Doc” improvviseranno con un gruppo composito fatto di cuochi, gelatai, pasticcieri, produttori; tra questi ci sarà la chef palermitana Bonetta Dell’Oglio, ambasciatrice Slow Food dei prodotti siciliani nel mondo; Filippo Drago, uno dei grandi mugnai italiani; Simone De Feo, tra i migliori gelatai in arrivo da Reggio Emilia; l’allevatore siciliano Giuseppe Grasso; il pasticciere di Milano Jean Marc Vezzoli e tanti altri ancora. Questo evento nell’evento, con al centro la “Pizza”, è stato possibile grazie al Comune di Sortino, ai vini di Joyful, nati per gli abbinamenti con la pizza, le farine di grani antichi del Molino Riggi e l’acqua Ferrarelle; il Comune di Portopalo fornirà il pesce e Gerratana, tutto il supporto tecnico.

 

PROGRAMMA

Venerdì 28 settembre

Alle 19:30
Inaugurazione 38^ Sagra del Miele

Inno nazionale a cura della scuola flauti I° Istituto Comprensivo “G.M. Columba” diretta dal Prof. Sebastiano La Rosa

Alle 20
Apertura Stands del Miele, dell’enogastronomia e mostre

Alle 21 – Via Savoia, 64
Inaugurazione Museo del Carretto siciliano “Rio”

Alle 21:30 – Via Libertà
Spettacolo musicale “Loredana Grimaldi Quartet”

Alle 22 – Piazza S. Sofia
Spettacolo musicale, gruppo Hades

Sabato 29 settembre

Alle 16 – Corso Umberto
Punzonatura e prove “Cursa de Carrittetri”

Alle 16
Apertura Stands del Miele, dell’enogastronomia e mostre

Alle 16 – Palazzo Storico della Municipalità
Convegno su Apicoltura siciliana – Prospettive ed emergenze

Alle 18:15 – Palazzo Storico della Municipalità
Premiazione Concorso Grandi Mieli d’Italia 3 Gocce d’Oro – sez. Grandi Mieli di Sicilia

Alle 18:30 – Piazza G. Verga
Degustazione guidata dei Mieli Siciliani vincitori del Concorso “Grandi Mieli d’Italia 3 Gocce d’ Oro – sez. Grandi Mieli di Sicilia” a cura dell’Osservatorio Nazionale del Miele.

Alle 19
Spettacolo musicale itinerante “La Serenata”

Alle 21 – Via Libertà
Spettacolo musicale “PNM Trio”

Alle 21:30 – Piazza S. Sofia
Sfilata “Moda e Miele 2018” conduce Mimmo Contestabile

Premiazione 2ª Edizione Concorso “Ricette al Miele degli Iblei”

Domenica 30 settembre

Alle 10 – Villa Comunale
Pompieropoli a cura dell’Associazione Volontari Vigili del Fuoco

Alle 10:15
Apertura Stands del Miele, dell’enogastronomia e mostre

Alle 10:30 – Corso Umberto
Sfilata gruppo folcloristico “Gergenti” Agrigento

Alle 14:30 – Corso Umberto
Cursa de Carrittetri

Alle 15 – Piazza Cappuccini
“Pizza Food Festival”, laboratori gastronomici

Alle 17 – Teatro Italia
2^ Gara di Sudoku, organizzata da Angelo De Luca

Alle 17:30 – Corso Umberto
Sfilata Carretti Siciliani a cura del gruppo “S. Giuseppe” – Scicli (RG)

Alle 19:30
Spettacolo musicale itinerante “I Cumpari”

Alle 21 – Piazza S. Sofia
Frida Kahlo – “Il Ritratto di una Donna” con Alessia Navarro – regia di Alessandro Prete

Domenica 30 settembre

Alle 8 – presso Centro Informazioni Turistiche di Viale Mario Giardino

Raduno per passeggiata gratuita alla Necropoli di Pantalica (lato Sortino), a cura dell’Agenzia Viaggi e Turismo “I Viaggi di Cindy”. (Per informazioni e prenotazioni chiamare lo 0931 956761 o il 333 1761919.

Buona Sagra e che sia un weekend dolce come il miele.

[Foto tratta da www.notabilis.it]

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Il Dirottamento dell’Autobus

Chi ricorda i tempi dei “Gufi” rammenterà il brano sul dirottamento del 18 e non DC8 come frequentemente accadeva di quei tempi. Analoga esperienza ho fatto io oggi ma non sul 18 ma sul 102 perché da noi gli autobus iniziano con il 100.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.