Tutto pronto per il FestiValle, la kermesse musicale della Valle dei Templi di Agrigento :ilSicilia.it

Le date

Tutto pronto per il FestiValle, la kermesse musicale della Valle dei Templi di Agrigento

di
29 Luglio 2020

Un segnale di ripartenza forte e chiaro. FestiValle, il festival internazionale di musica e arti digitali tornerà a far risuonare le sue note jazz nel magico scenario della Valle dei Templi. Nonostante l’annullamento ufficiale della quarta edizione e l’incertezza generale del settore, FestiValle non rinuncia ad un evento simbolico, una versione ridotta che mantiene però intatto il forte impatto esperienziale.

Tre giorni di concerti tra sonorità jazz, funk, elettroniche e talk sul turismo e festival esperienziali. Le date sono quelle del sette, otto e nove agosto, i concerti si svolgeranno come da tradizione ai piedi del maestoso Tempio di Giunone e sulla spiaggia di San Leone. Ad animare questa special edition ci saranno James Senese Napoli Centrale, Matteo Mancuso Trio, Michelangelo Scandroglio Group, Elias Lapia Trio e Sergio Calì, non mancheranno attività collaterali come talk e dj set.

In questo momento più che mai c’è bisogno di musica – afferma Fausto Savatteri, founder e direttore artistico di FestiValle – sarà un’edizione ad assetto ridotto ma non per questo meno emozionante. Daremo spazio ad artisti italiani e siciliani delle nuove generazioni con l’obiettivo di contribuire al rilancio del settore musicale, ripartendo dal nostro territorio“.

Tutti i concerti prevedono l’assegnazione dei posti a sedere per garantire la massima sicurezza e rispettare le norme sul distanziamento. Si inizia venerdì 7 agosto all’ Oceanomare, in una platea appositamente allestita sulla spiaggia di San Leone, con le sonorità di Elias Lapia Trio, giovane sassofonista sardo le cui composizioni originali sono frutto dell’esperienze maturate in Francia e Olanda. Da non perdere prima del concerto un interessante talk per addetti a lavori in cui i direttori artistici dei maggiori festival musicali siciliani si confronteranno sullo stato dell’arte degli eventi musicali, turismo esperienziale e innovazione tecnologica, tra gli ospiti attesi anche Angelo Milano (Studio Cromie e CHIASMO).

Sabato 8 agosto ci si sposta nella suggestiva Valle dei Templi con l’imperdibile concerto di James Senese Napoli Centrale che ha festeggiato i propri cinquant’anni di carriera sui palchi di tutta Italia, regalandosi e regalando al suo pubblico un doppio album antologico dal vivo, “Aspettanno ’O Tiempo”. Con i suoi settantaquattro anni, che sul palco diventano venti, e la sua musica, una miscela dirompente che unisce stilemi jazz, funk, afro con la radice musicale partenopea James Senese unisce padri e figli, con uno show imperdibile, un’artista da vedere rigorosamente dal vivo. Apre il concerto il  percussionista Sergio Calì.

Si chiude il 9 agosto con Michelangelo Scandroglio Group, vincitore del Contest di Umbria Jazz 2019, un quintetto di talenti assoluti che ha avuto il proprio esordio a livello discografico con “In the Eyes of the Whale”, un lavoro profondamente ispirato dalla nuova corrente jazzistica contemporanea, dove vari strati di melodie si susseguono, si intrecciano e si fondono proponendo un discorso in continua evoluzione. A chiudere l’edizione speciale di FestiValle sarà l’atteso concerto di Matteo Mancuso Trio, classe 1996, il suo canale YouTube ha già superato 4 milioni di visualizzazioni, ed è considerato uno dei chitarristi più innovativi dell’ultimo decennio, spazia dalla chitarra classica a quella elettrica sviluppando un approccio personale senza eguali. A FestiValle eseguirà in anteprima i brani del nuovo album live.

Qui programma completo e i prezzi dei biglietti di FestiValle #Restart:
Venerdì 07 Agosto – OCEANOMARE, San Leone (AG)
Ingresso Gratuito su prenotazione fino ad esaurimento posti
Dalle 19 aperitivo al tramonto
Ore 22: Talk con Sicilia Festivals, il network dei festival esperienziali siciliani
intervengono i direttori artistici di:  FestiValle, Mish Mash Festival, The Djoon Experience, special guest: Angelo Milano (Studio Cromie / Chiasmo) e Francesco Salizzoni (roBOt festival / EON Reality)
Ore 22:40: Concerto di Elias Lapia Trio (Nuova Generazione Jazz)
A seguire DJ set con SANTO (Rituals)

Sabato 08 Agosto – Tempio di Giunone, Valle dei Templi (AG):
CONCERTO SOLDOUT
James Senese Napoli Centrale
Opening Sergio Calì Percussion

Domenica 09 Agosto – Tempio di Giunone, Valle dei Templi (AG):

Matteo Mancuso Trio e Michelangelo Scandroglio Group (Nuova Generazione Jazz)

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.