17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.29
Palermo

il caso di Ismaele La Vardera

Tutto pronto per il film de Le Iene: a Palermo “tremano” i big della politica | VIDEO

19 Novembre 2018

 GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Palermo protagonista assoluta del primo film de Le Iene. A girarlo il giovane Ismaele La Vardera, candidato sindaco di Palermo alle Comunali del 2017. La Iena ha ripreso per 5 mesi la sua campagna elettorale che gli accordi che gli hanno permesso di avere l’endorsement di leader nazionali come Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

La pellicola – intitolata “Il Sindaco, Italian Politics For Dummies” – uscirà al cinema per soli due giorni, il 26 e 27 novembre. Fatto da Davide Parenti e Claudio Canepari, due autori storici della tv italiana, che da più di 20 anni producono il programma “Le Iene”. Ne hanno parlato le principali testate internazionali quali The Guardian, Le Monde e tanti altri.

Voce narrante, Cristiano Pasca, che ieri ha invitato anche i politici protagonisti inconsapevoli del film: il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il suo principale oppositore Fabrizio Ferrandelli, e ancora Marianna Caronia, Totò Cuffaro, l’attore Francesco Benigno e infine i big della politica nazionale: Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

QUI IL VIDEO COMPLETO

 Noi de ilSicilia.it avevamo capito tutto, GUARDA IL VIDEO IN BASSO:

La Vardera stava girando un film? Noi avevamo capito tutto [Guarda il video]

 


LEGGI ANCHE:

Il grande bluff di La Vardera: arriva l’atteso docufilm sulle Comunali di Palermo | VIDEO

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.