Ucciardone, riattivato screening Covid: "Più tutele per la polizia penitenziaria" :ilSicilia.it
Palermo

Soddisfazione da Gelarda (Lega) e Mezzatesta (fsa CNPP)

Ucciardone, riattivato screening Covid: “Più tutele per la polizia penitenziaria”

di
22 Dicembre 2020

“Da oggi è stato riattivato, dopo più di un mese dalla sospensione, lo screening covid per gli uomini della penitenziaria e per tutti coloro che a vario titolo accedono all’interno della Casa di Reclusione m.llo Di Bona”

A dichiararlo Maurizio Mezzatesta responsabile provinciale del sindacato Fsa CNPP della Polizia Penitenziaria e Igor Gelarda, Capogruppo della Lega al Consiglio comunale di Palermo.

La situazione si è sbloccata dopo le nostre richieste che hanno portato ad un incontro, la settimana scorsa, con l’assessore Razza che si è immediatamente fatto carico della situazione. Il risultato è stato che, dopo pochi giorni, l’Ucciardone è stato dotato di un’infermiere specializzato USCA, che due volte a settimana, effettuerà a tutti i dipendenti in servizio presso la Casa di Reclusione il tampone rapido.

La polizia penitenziaria viene fin troppo spesso dimenticata o relegata ai margini di una politica che non ha evidentemente compreso le difficoltà che ogni giorno, uomini e donne che ne fanno parte, devono affrontare, in un ambiente complesso sotto tutti i punti di vista. La sospensione dei tamponi aveva impedito a molti poliziotti della Penitenziaria, ovviamente soggetti a alto rischio di contrarre il virus, di andare a trovare parenti fragili e anziani o bambini, proprio per la paura che potessero essere vettori di conteggio. Da oggi si ripristina la normalità. Anche se continua la nostra battaglia su un altro fronte. Quello della strutturazione di una graduatoria annuale dell’Asp per i medici che si lavorano all’interno delle carceri, occupandosi di una delicata branca medica come quella della medicina penitenziaria!” concludono Mezzatesta e Gelarda.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin