Uccise a coltellate la mamma dell'ex fidanzata, condannato a vent'anni di carcere | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Catania

La richiesta dell'accusa era ergastolo

Uccise a coltellate la mamma dell’ex fidanzata, condannato a vent’anni di carcere

20 Luglio 2017

Venti anni di reclusione per omicidio volontario per Agostino Siciliano, l’ingegnere pugliese di 33 anni che il 30 luglio 2016 ha ucciso a coltellate nell’abitazione della zona residenziale della Madonna degli Ammalati, a Misterbianco, la madre della sua ex fidanzata. Siciliano confesso’ l’omicidio di Marina Zuccarello, 55 anni, trovata senza vita, sgozzata dopo un caffe’ e una lite.

Oggi la sentenza di condanna del processo che si e’ celebrato con il rito abbreviato davanti al Gup di Catania Giuliana Sammartino. Siciliano eè difeso dagli avvocati Giacomo Giuliano, del foro di Catania e Rosario Levato, del foro di Taranto.

L’uomo ha sempre sostenuto che quel giorno, il 30 luglio dello scorso anno, affronto’ il viaggio in auto dalla Puglia a Misterbianco per chiedere per l’ultima volta un chiarimento dopo la decisione della sua fidanzata di troncare una relazione durata quattro anni. La richiesta dell’accusa era ergastolo, commutato a 30 anni perchè l’imputato e’ stato processato con il rito abbreviato.

Siciliano, laureato in ingegneria e originario di Taranto, nell’estate dello scorso anno, voleva incontrare la vittima per convincerla a non opporsi al suo rapporto con la figlia più piccola. La relazione era già finita da alcuni mesi ma l’uomo si era probabilmente convinto che avrebbe potuto avere un sostegno dalla madre dell’ex fidanzata conosciuta su Internet e con la quale era stato quattro anni.

L’omicida aveva atteso sin dalle quattro del mattino, che uscisse il marito della vittima per entrare in casa e affrontare la donna. Dopo l’omicidio, la fuga e il fermo per omicidio. Ai carabinieri ha raccontato di essere entrato nell’abitazione di Marina Zuccarello, in via Duca di Misterbianco, di avere avuto un’accesa discussione con la vittima e che, sarebbe stata lei per prima ad aggredito. A quel punto lui ha afferrato un coltello da cucina e l’ha uccisa. I militari della Tenenza di Misterbianco e della Compagnia Fontanarossa sono risaliti all’identità dell’assassino grazie alle registrazioni di una telecamera privata.

 

 

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona