Udc Sicilia: Canale nuovo responsabile per la provincia di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

La dichiarazione

Udc Sicilia: Canale nuovo responsabile per la provincia di Palermo

di
15 Marzo 2021

Il vice coordinatore regionale dell’UDC Sicilia, Elio Ficarra, ha nominato Mario Canale responsabile di collegio del partito in sedici comuni della Sicilia: Corleone, Bisacquino, Campofiorito, Camporeale, Castronovo di Sicilia, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Lercara Friddi, Palazzo Adriano, Piana degli Albanesi, Prizzi, Roccamena, San Cipirello, Santa Cristina Gela, Vicari.

Lavoreremo in sinergia per affermare valori e ideali del partito”, dichiara Elio Ficarra.

Mario Canale, nato a Venaria Reale, provincia di Torino, il 12 aprile del 1978, è impiegato nel settore dei rifiuti da quindici anni e vanta diverse esperienze in ambito politico. Già coordinatore a Prizzi di Azione Giovani nel 1993, Canale ha poi ricoperto l’incarico di coordinatore della Lega di Prizzi nel 2019, successivamente ,nel 2020, ha quindi assunto la carica di coordinatore provinciale del Dipartimento dei Rifiuti della Provincia di Palermo, in quota UDC.

Ficarra ha manifestato grande soddisfazione per l’ennesima adesione di rilievo in seno al partito centrista, congratulandosi al contempo con l’esponente politico per il conseguimento del nuovo incarico “Un altro profilo di alta levatura, con comprovata esperienza politica in materia di sviluppo e valorizzazione delle risorse del territorio, aderisce al progetto dell’UDC nella nostra regione. Ho il piacere di annunciare la nomina di Mario Canale a responsabile di collegio in sedici comuni siciliani. Una scelta oculata, compiuta principalmente in ragione delle acclarate e riconosciute competenze professionali di Canale e delle sue indubbie doti umane”.

Auguro a Mario un proficuo lavoro, affinché valori e ideali moderati del nostro movimento politico possano essere sempre più presenti e radicati nel tessuto sociale della nostra isola. Sono sicuro che opereremo in modo profondo e costruttivo, costantemente in sinergia, al fine di riqualificare il territorio promulgando e consolidando idee e linee guida del nostro programma. Con impegno, passione e onestà intellettuale, spenderemo ogni energia al servizio di una splendida regione in cui il partito sta implementando progressivamente consenso e adesioni”.

Contestualmente, il coordinatore regionale dell’UDC, Decio Terrana, responsabile nazionale degli enti locali, esprime apprezzamento per quello che rappresenta un ulteriore step di crescita del partito centrista in Sicilia: “Non posso che esternare il mio apprezzamento per il prezioso lavoro di aggregazione e tessitura politica svolto dal consigliere comunale di Palermo, Elio Ficarra, sul nostro territorio. Voglio augurare buon lavoro a Mario Canale, certo che, grazie al suo background politico ed al suo spessore umano, contribuirà al proseguimento del percorso di crescita intrapreso dal nostro partito in Sicilia”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin