Un altro “pezzo da 90”, anzi da oltre 120 milioni, lascia il cofanetto “Wanted” | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Un altro “pezzo da 90”, anzi da oltre 120 milioni, lascia il cofanetto “Wanted”

di
17 Dicembre 2019

Si tratta di una “operazione intelligente” così definì Vittorio Sgarbi, il simpatico raccoglitore, contenente 25 cartoline con le riproduzioni fotografiche delle principali opere d’arte trafugate nel nostro territorio.

Dalla metà degli anni novanta ad oggi ne sono stati stampati oltre un milione, che in maniera capillare sono stati distribuiti, sia in Italia che all’Estero, nei musei, centri d’arte, università, antiquari, biblioteche e nei centri di aggregazione come ristoranti, cinema e teatri. Ottenendo ritrovamenti importanti, come ad esempio a Palermo la tela della Madonna del Lume, a Lucca il fonte battesimale trafugato dalla chiesa di Santa Maria La Nova a Palermo ed anche oltreoceano dove è stata ritrovata una tela presa durante il terremoto di Santa Ninfa e portata in Australia.

La notizia di questi ultimi giorni, racconta di un prezioso dipinto del pittore austriaco Gustav Klimt (1862/1918) dal titolo “Ritratto di Signora” (1916/17) ritrovato “casualmente” a Piacenza, dentro una botola durante una pulizia straordinaria del giardino della stessa Galleria d’arte moderna Ricci Oddi, dove fu trafugato nel febbraio del 1997.

Adesso la parola agli esperti che dovranno verificare l’autenticità del quadro, anche se il direttore si è sbilanciato riconoscendo dei filamenti di rame e della ceralacca che venivano utilizzati per catalogare le opere della collezione.

Certamente le nubi che celano questo misterioso trafugamento non si diradano con il suo ritrovamento, anzi si infittiscono. Come sono riusciti a trasferire l’opera nella botola del ritrovamento? Il quadro, diventando scottante la vendita per la sua grande notorietà è stato nascosto successivamente a tentativi di “migrazione”? O un ladro pentito, sapendo dei lavori straordinari, ha fatto in modo di restituirlo al museo?

Tutti quesiti che daranno da lavorare agli organi competenti, ma questa è un’altra storia, per chi come me ha scelto la devozione alla bellezza, interessa solo che un grande capolavoro sia ritornato alla collettività, e trovi la sua dimensione nella sua giusta collocazione del Museo voluto fortemente dal suo fondatore, il mecenate avvocato Giuseppe Ricci Oddi.

Ancora una riflessione, su un’altra citazione che Sgarbi scrisse sul cofanetto Wanted: Insomma, non bisogna desistere, per la Natività di Caravaggio non è detta l’ultima parola. E se in una prossima edizione del Wanted non la troveremo più, perché tornata a occupare il suo posto nell’Oratorio di S. Lorenzo, vorrà dire che un certo compito è stato assolto.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per