18 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.46
Palermo

Al "Teatro del Sole" di Acqua dei Corsari, nella Costa Sud di Palermo

Un parco al posto della discarica. Dopo 7 anni di abbandono, l’omaggio a Libero Grassi

29 Agosto 2017

A 26 anni dalla morte dell’imprenditore Libero Grassi che si ribellò al pizzo e per questo venne ucciso dalla mafia, il suo nome da oggi si lega a un luogo di Palermo diverso e distante da quello in cui fu ucciso. Dopo 7 anni di degrado e abbandono, è stato infatti inaugurato il “Parco Libero Grassi” ad Acqua dei Corsari.

“Fino a un mese fa la zona del Teatro del Sole era una discarica – dice la figlia Alice Grassi non si vedeva più l’anfiteatro. Sono stati spesi in passato circa 5 milioni di euro per la riqualificazione ma hanno rubato tutto quello che si poteva rubare. Poi è stato trasformato in discarica. In questi anni c’è stato un lungo contenzioso tra Demanio e Comune. Adesso dovrebbe prenderlo in gestione il Comune. Il posto è fantastico“.

“I lavori di bonifica e pulizia eseguiti nell’area verde intitolata a Libero Grassi, grazie al contributo prezioso di Rap, Reset e Coime – ha dichiarato il vice sindaco Sergio Marino sono il giusto riconoscimento alla memoria di un palermitano coraggioso che ha pagato con la vita la scelta di essere un imprenditore libero, oltre che un primo passo per consentire alla cittadinanza di fruire di questi splendidi luoghi”.

Sono stati rimossi i rifiuti abbandonati nello spiazzo antistante l’edificio con ciminiera (ex insediamento per la produzione di salsa) e, inoltre, è stata ripulita la stradella che percorre l’intera area prospiciente al mare. In totale, sono stati rimossi due tonnellate (2.040 kg per la precisione) di guaina, 1.280 kg di ingombrati, 720 kg di plastica , 6.540 Kg di rifiuti inerti e oltre 80 mila kg di rifiuti misti.

Il sindaco Leoluca Orlando ha espresso il suo ringraziamento “per la sempre importante e preziosa azione di stimolo svolta tanto dalla famiglia di Libero e Pina Grassi, quanto dai comitati di cittadini che fortemente hanno voluto e vogliono che il parco sia fruibile e godibile in tutta la sua bellezza. La loro azione civile è esempio di amore per Palermo e stimolo per ognuno di noi”.

Nel pomeriggio c’è stato anche un evento organizzato da Fiab Palermo Ciclabile e Social Bike Palermo, intitolato: “Ricordando Libero Grassi: pedalata Parco Acqua dei Corsari”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.