“Una Marina di Libri”: al via il festival dell’editoria all’Orto Botanico | VIDEO | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

da giovedì 24 a domenica 27 settembre

“Una Marina di Libri”: al via il festival dell’editoria all’Orto Botanico | VIDEO

di
11 Settembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Una marina di libri” a Palermo sfida il tornado delle rinunce dei festival in Italia con un titolo profetico.

Proprio così, da giovedì 24 a domenica 27 settembre, il più grande festival del libro del Sud d’Italia parte nella ormai storica location dell‘Orto Botanico dell’Università di Palermo.

La manifestazione, organizzata dal C.C.N. Piazza Marina & Dintorni, Navarra Editore e Sellerio in collaborazione con la Libreria Dudi, è arrivata all’undicesima edizione, anche se in ritardo. Infatti, a causa del Covid, non si è potuta svolgere nel consueto mese di giugno. Dopo un ponderato lavoro preparatorio, però, il comitato organizzativo non si è arreso ed è pronto ad aprire le porte dell’Orto Botanico.

Paolo Inglese

“È una sfida importante per l’Università di Palermo che partecipa attivamente all’organizzazione – dice il professore Paolo Inglese, direttore del Simua, i Servizi Museali di Ateneo -. La nostra missione è quella diffondere la cultura e come supporto daremo il 60% degli incassi a Una marina di libri. E’ doveroso per l’università  farlo poiché il libro è il nostro strumento e la nostra matrice per l’insegnamento”.

Nicola Bravo

Nicola Bravo, presidente del Centro Commerciale Naturale Piazza Marina e Dintorni e cofondatore
della manifestazione, ha sottolineato che “l’undicesima sarà diversa, ma come è diverso tutto quello che è stato fatto nel post lockdown. Le difficoltà nascono per essere risolte, e noi l’abbiamo fatto con attenzioni e protocolli, nazionali e dell’università con la quale abbiamo collaborato molto bene su tutto quello che si doveva fare”.

NOVITÀ

Per la prima volta accanto alla manifestazione c’è il supporto della Regione Siciliana tramite l’assessorato ai Beni culturali e all’identità siciliana guidato da Alberto Samonà.

Alberto Samonà

Alla presentazione l’assessore Samonà ha evidenziato che “la cultura è un vaccino universale contro ogni virus. Il libro è al centro dell’azione culturale della Regione Siciliana. Quest’anno il tema è l’imperfezione ed è un modo di guardare a noi stessi, di guardare la nostra realtà per accettare ciò che è necessario accettare. Una dimensione dell’essere che è molto più reale della dimensione dell’apparire”.

Oltre al coinvolgimento della Regione, si aggiungono anche nuovi temi, ma procediamo con ordine.

MONDIPERFETTI

E’ questo il titolo dell’edizione 2020 del festival “Una marina di libri” scelto dal consueto direttore artistico Piero Melati, affiancato da Matteo Di Gesù, Salvatore Ferlita e Masha Sergio.

In “Mondiperfetti” l’imperfezione è intesa come “diversità che arricchisce e offre nuovi punti di vista e si fa strumento contro l’appiattimento e le discriminazioni. Dalle distopie all’iperrealtà, la letteratura, l’arte e la musica hanno arricchito l’immaginario di nuovi mondi possibili e imperfetti, ed è proprio nel rapporto tra il difetto e il suo superamento che la vita si dispiega, si reinventa e si offre tra le pagine, individuando a volte percorsi virtuosi, a volte abissi degeneri”. 

MARINA ROLLS

Matteo DI Gesù

Una delle novità che si distingue è la rubrica ideata dal docente UniPa Matteo Di Gesù. Una rubrica dedicata alla musica e a libri che parlano di musica – spiega -. Interverranno Luca D’Ambrosio e Laura Gramuglia che ci racconteranno le donne del Soul e la ‘musica migrante'”. Un viaggio narrativo che, dalla rassegna online di maggio, continua fisicamente in un incontro alla manifestazione.

IL PROGRAMMA

L’undicesima edizione è stata ridimensionata, ma non per questo meno ricca di contenuti. Tante e varie sono le presentazioni degli editori editori nazionali e regionali, 75 in tutto, che partecipano anche per spingere, promuovere e sperare in un ritorno della “fisicità”.

Si confermano le rassegne: Gli scrittori che ci mancano Donne in amore.  Confermati anche la Finestra sul giallo e la scrittura poliziesca, grazie agli incontri promossi dalla Questura di Palermo, così come la Letteratura lgbt con la collaborazione di Palermo Pride.

La sinergia con Billy – il vizio di leggere,  il gruppo Facebook di lettori coordinato da Angelo Di Liberto porta a Una marina di libri la giornalista e scrittrice Lorenza Foschini.

Non mancheranno momenti di spettacolo come il reading dell’attrice Iaia Forte, il Dj set di Laura Gramuglia  e tanta altra musica e proiezioni.

Non manca, anche quest’anno, grazie la libreria Dusi una programmazione dedicata ai ragazzi e ai bambini. Infatti, diversi matinee sono già stati perfettamente studiati per le scuole.

E’ possibile visionare il programma completo su unamarinadilibri.it.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Nel rispetto delle normative anti Covid-19, sarà possibile prendere parte alla manifestazione solo previa prenotazione online. Gli ingressi saranno contingentati. Tutti gli accorgimenti organizzativi  sono stati presi per rendere la manifestazione Covid free. Quindi occhi aperti, mascherine e responsabilità per il bene di tutti e, specialmente, per la cultura.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin