Una poltrona all'Ars per Ketty Damante al posto del viceministro Cancelleri :ilSicilia.it

così ha deciso la commissione verifica poteri

Una poltrona all’Ars per Ketty Damante al posto del viceministro Cancelleri

di
27 Novembre 2019

Ketty Damante prende il posto all’Ars di Giancarlo Cancelleri. Per la commissione verifica poteri è lei che dovrà subentrare al viceministro alle Infrastrutture, che si è dimesso da deputato regionale per accettare la carica.

Baldo Gucciardi, deputato del Pd e componente della commissione, ha stilando una relazione per verificare la congruenza dei pareri in merito ai candidati non eletti. Queste le sue conclusioni: “…per le supposte considerazioni si propone conclusivamente di attribuire il seggio resosi vacante a seguito delle dimissioni dell’on Giovanni Carlo Cancelleri dalla carica di deputato regionale, al candidato primo dei non eletti della lista provinciale “movimento 5 stelle” nel collegio circoscrizionale di Caltanissetta e cioè alla dott.ssa Concetta Damante detta Ketty, in considerazione del fatto che il criterio di surrogazione di cui al pluricitato comma 4 dell’art 60 della L.R n 29/51 è quello che maggiormente si attaglia alla soluzione del caso in esame in assenza di espressa previsione normativa…

Damante in passato era stata assessore nella giunta comunale a Gela con il sindaco Domenico Messinese. Chi non lo ricordasse l’ex sindaco di Gela, eletto nel M5s, sei mesi dopo era stato espulso dal movimento. L’espulsione era avvenuta per non essersi ridotto lo stipendio, ma lui non si era perso d’animo e aveva dato vita a un movimento che aveva chiamato “Sviluppo democratico-Progetto Comune“. Vi avevano aderito tutti gli assessori della sua giunta, tranne tre, qualche simpatizzante e gli ex grillini. Pochi giorni prima dell’espulsione dal M5s, Messinese aveva “licenziato” tre suoi assessori, colpevoli di aver perso il rapporto fiduciario con lui e fra questi c’era proprio Ketty Damante, rimasta fedele ai 5 Stelle e disobbediente rispetto all’allora sindaco. L’allontanamento dei tre dalla giunta, non concordato con i vertici del m5s, sarebbe stato proprio alla base della sua espulsione dal movimento.

Ketty Damante è esperta nella gestione e attuazione dei fondi europei. Opera da anni nell’ambito degli enti pubblici, prima in una Agenzia di sviluppo locale del comprensorio di Gela, poi per la Provincia Regionale di Caltanissetta e infine dal 2006 alla Regione Siciliana, allo Sportello Regionale per l’Internazionalizzazione programmazione 2000-2006. Ha ricoperto i ruoli di Istruttore e Valutatore PO FSE 2007/2013, Consulente Formez per la chiusura del PO FESR 2007/2013.

“La mia storia personale – spiega Damante – si intreccia ormai da anni con quella del Movimento e posso affermare che la nostra storia politica dimostra che anche le sconfitte possono tramutarsi in opportunità, a condizione di onorare onestà e coerenza. Questa identità vorrò mantenerla sino al termine del mandato per continuare a guardare negli occhi – conclude la neo deputata M5S all’Ars – coloro che mi hanno votata”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.