Unime entra nel ranking QS e si classifica tra le prime 500 università per la qualità della ricerca | VIDEO :ilSicilia.it
Messina

le parole del rettore

Unime entra nel ranking QS e si classifica tra le prime 500 università per la qualità della ricerca | VIDEO

di
9 Giugno 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

C’è anche l’Università degli studi di Messina tra le oltre 1300 università rientrate nella graduatoria del QS World University Rankings 2022. L’Università centra inoltre la 32° posizione a livello nazionale. L’ottimo risultato è dovuto soprattutto alla valutazione della qualità della ricerca, per cui l’Università è stata valutata 433° al mondo, tra le migliaia valutate quest’anno.

“L’Università di Messina si conferma nell’assoluta eccellenza mondiale – ha detto il rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea -. I più importanti ranking internazionali QS e THE ci valutano tra le prime 500 al mondo (QS: 433; THE: 461°) per la qualità della nostra ricerca ed,  inoltre, la nostra università è stata valutata 85° al mondo per l’obiettivo 3 del THE Impact ranking, che riguarda le attività nell’ambito della Salute e Benessere, uno degli obiettivi dell’Agenda 2030. Il risultato è tanto più speciale perché è stato ottenuto con il lavoro fatto negli ultimi 2 anni e su parametri oggettivamente difficili da scalare per una università del sud Italia (valutazione da parte delle aziende internazionali; incardinamento di docenti stranieri; attrazione di ricercatori internazionali; investimenti da parte di imprese ed industrie nella stessa Università), esprimo quindi la mia più grande soddisfazione che condivido con tutta la Comunità accademica perchè è chiaro che l’Università si sta muovendo molto bene .”

Il ranking di QS, oltre alla qualità della ricerca (rilevata attraverso il partner bibliometrico Scopus di Elsevier), prende in considerazione il prestigio dell’Università, rilevato attraverso un sondaggio accademico (che coinvolge attivamente più di 100.000 ricercatori nel mondo) ed uno aziendale (partecipato da oltre 50.000 referenti aziendali). Vengono inoltre considerati diversi valori statistici a valutazione della didattica (ratio tra il numero di studenti ed il numero di docenti) e dell’internazionalizzazione (ratio dei docenti e degli studenti internazionali).

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin